Sencha (biologico)

Il più popolare tra i tè giapponesi in versione bio. Il processo di fissazione avviene mediante vapore, il che gli conferisce il tipico aroma erbaceo dei tè giapponesi, connubio perfetto con il pesce, altro amore dell’isola. (per conoscere tutti i passaggi di lavorazione primari del tè verde cliccare QUI) Più pregiato del Bancha viene talvolta servito…

Continua a leggere Sencha (biologico)

Bancha

E’ il tè più comune in Giappone la cui caratteristica principale è che si tratta di un grado inferiore del Sencha. Mentre la coltivazione e lavorazione sono identici al Sencha, vi è una differenza nella qualità delle foglie utilizzate: viene ricavato da quelle tralasciate nei primi due o tre raccolti, il che abbassa il livello di…

Continua a leggere Bancha

Gyokuro Asahi

Tè verde giapponese pensato come un bene raffinato e di lusso. Si distingue da un più comune Sencha per il metodo di coltivazione: minimo due settimane prima della raccolta, le piante vengono rivestite in modo da farle crescere in ombra. Con questo procedimento (già in uso dalla seconda metà del 1500 d.C.) l’astringenza diminuisce, donando…

Continua a leggere Gyokuro Asahi

Shincha Wakana (biologico)

Prezioso e raffinato tè verde giapponese della famiglia dei Gyokuro (tè coltivati in ombra). Coltivato con metodi biologici sull’isola di Kyushu, queste particolari foglie sono state raccolte durante il periodo di Aprile – Maggio. In tazza è verde brillante, dal gusto dolce e aromatico. La sua essenza credo si esalti al meglio come tè freddo,…

Continua a leggere Shincha Wakana (biologico)

Japan Sencha Kagoshima

Pregiato Sencha primaverile della prefettura Kagoshima, nel sud del Giappone. Decisamente un Sencha diverso dal solito con un liquore verde-dorato ed un gusto che non ha le note astringenti e marine tipiche del Sencha, può essere invece accostato più ad un Gyokuro, ma senza arrivare alla sua dolcezza. A secco le foglie si presentano quasi…

Continua a leggere Japan Sencha Kagoshima

Japan Yonkon

Tè giapponese dell’isola di Kyūshū creato appositamente per l’esportazione all’inizio del ‘900, conosciuto anche come Tamaryokucha e Guricha. La fissazione avveniva attraverso la cottura in grandi padelle (metodo cinese), ma ormai si possono trovare anche Yonkon al vapore. Si presenta con foglie rotte in piccoli pezzi leggermente arricciate. Il liquore ha un intenso color verde, mentre il gusto e…

Continua a leggere Japan Yonkon

Hojicha

L’Hojicha è letteralmente un tè verde arrostito, in genere un Sencha o un Bancha (dove non è raro incontrare anche piccoli pezzi di rametti). Le foglie di tè vengono scaldate e tostate in pentole chiamate Horaku fino a farle diventare di un intenso color marrone seguendo una procedura codificata a Kyoto agli inizi degli anni…

Continua a leggere Hojicha

Kokeicha

Tè giapponese “misterioso” che divide il web: chi asserisce la sua preziosità e antichità, chi non lo considera nemmeno un tè vero e proprio. A essere sincera io propendo più per la seconda, ma facciamo un passo indietro e capiamo di cosa stiamo parlando. Il Kokeicha si presenta come dei piccoli aghi di pino squadrati…

Continua a leggere Kokeicha

Kukicha

Il Kukicha è letteralmente un “tè di steli”, infatti è composto dagli steli del tè “scartati” durante l’affinazione delle foglie che poi verranno vendute come Bancha, Sencha o Gyokuro. Per lo stesso motivo esistono diversi tipi di Kukicha, in base da quale gradi di tè derivano. Il gusto è dolce e fresco grazie all’alto contenuto di…

Continua a leggere Kukicha

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...