Hummus

Nella sua semplicita’, la ricetta che sto per illustrare riesce sempre a ottenere larghi consensi tra gli amici. Lo propongo spesso come antipasto freddo prima delle portate principali.

L’hummus di ceci e’ una preparazione densa e cremosa tipica soprattutto d’Israele ma diffusa trasversalmente in Medioriente, dal Libano alla Siria, dalla Turchia all’Egitto fino alla Grecia.

Viene servito come metze (antipasto) insieme alle verdure crude, col pane arabo o col pane azzimo. Oppure viene proposto con le falafel o utilizzato per farcire lo shwarma (il kebab).

La preparazione base e’ fatta di ceci e tahina.

La tahina e’ un burro ricavato dai semi di sesamo tostati, tritati e lavorati con l’olio. Non e’ difficile da reperire, la si trova nei negozi di prodotti etnici, di cibo biologico, qui a Roma anche da Castroni o tra i banchi di Piazza Vittorio.

Per preparare questa deliziosa e aromatica purea ho utilizzato per praticita’ i ceci in scatola ma sicuramente non rappresentano la scelta migliore. Conviene infatti mettere i ceci secchi in ammollo tutta la notte con una puntina di bicarbonato per rendere la buccia piu’ morbida e il giorno seguente vanno cotti per un paio d’ore (i tempi si riducono con la pentola a pressione) e sbucciati.

Per accompagnare questa salsa, dove la tendenza dolce dei ceci e’ sostenuta dalla piccantezza appena accennata e dal tocco fresco del limone, ho scelto un Trebbiano Spoletino, vino bianco di buona freschezza, discretamente sapido con finale morbido.

Valeria, invece, ha pensato ad un Tè alla Menta: rinfrescante e aromatico, accompagna in modo ideale il gusto pieno di questa crema.

Alba

Hummus - Foto di Walter Romano
Hummus – Foto di Walter Romano

Continua a leggere Hummus