Insalata pantesca

Il piatto tutto colorato che porto oggi in tavola è un tripudio di sapori del Sud: capperi di Pantelleria, pomodori Pachino, cipolla rossa di Tropea ed erbe aromatiche del Mediterraneo.
I capperi sono boccioli chiusi di un bellissimo fiore dai petali bianchi e lunghi stami viola che cresce spontaneo lungo le coste. Vengono raccolti dalla tarda primavera e conservati sotto sale o sott’aceto. I più piccoli sono i più pregiati per via della maggiore aromaticità.
Coltivato nel territorio di Ustica, Lipari, Salina, Favignana, Pantelleria è proprio in quest’ultima isola che il cappero trova il riconoscimento IGP, grazie al suo sapore caratteristico più intenso e deciso, dono del terreno lavico proprio di Pantelleria.
Un accorgimento importante per apprezzare al meglio questo piatto gustoso è quello di preferire la cipolla rossa di Tropea ad altre tipologie per via della tendenza dolce più spiccata e proprio per questa ragione adatta alla preparazione di insalate.
La ricetta base è adatta anche ai palati vegetariani ma è possibile realizzare varianti che prevedono l’aggiunta di pesce grigliato, polpo lesso, tonno o formaggi come la feta. Io ho scelto di rinforzare quest’insalata con lo sgombro, pesce azzurro ricco di grassi omega-3 e dunque particolarmente apprezzato nella dieta mediterranea.

Suggerisco in abbinamento un Grillo, vino bianco siciliano, sapido, fresco con piacevoli note erbacee e una buona mineralità.

Valeria invece suggerisce di abbinare questa ricca insalata a un bicchiere di Gunpowder, tè verde cinese che ben sostiene la ricca aromaticità.

Alba

image

Continua a leggere Insalata pantesca