Lasagne ai frutti di mare

La pasta al forno è buona!
Su questo credo che molti di noi siano d’accordo, anche se accendere il forno quando fa caldo non è proprio il massimo del piacere, ma è anche vero che una bella lasagna fa giorno di festa, è un piatto molto sostanzioso e, in fondo, quando fuori inizia il temporale estivo, un po’ ci si vuol consolare.

Una variante giugnola della lasagna può essere quella ai frutti di mare: piena di pesce e verdurine di stagione; con quel gusto che ti fa ritrovare nel dehor di un ristorante sulla spiaggia, anche se si è nel pieno di una città.

La besciamella è resa più aromatica dalla sostituzione del burro con l’olio (io ho usato quello di olive Taggiasche) e il brodo fatto in casa dà una delicatezza diversa da quello pronto (che se proprio, ma proprio non avete tempo, va anche bene).
Potreste decidere di dare una vena piccante al tutto aggiungendo un pizzico di pepe nero o peperoncino.

Io ho preparato questa lasagna per un pranzo di famiglia ed è stato un vero successo. Mentre la gustavo mi sono concessa una tazza di Gyokuro e devo dire che il gusto dolce della besciamella assieme a quello tipico del pesce si è sposato alla perfezione con la particolarità di questo tè giapponese.

Alba, invece, ha pensato un vino bianco siciliano, Contessa Entellina Chardonnay, dal gusto appagante, discretamente morbido ma ben bilanciato da una giusta spinta alcolica e da una decisa vena di freschezza con un piacevole finale sapido e agrumato.

Valeria

lasagne pescatore Continua a leggere Lasagne ai frutti di mare