Zuppa inglese meringata

La zuppa inglese è tra i dolci italiani più famosi in patria, specialmente nella zona del Centro. Le sue origini sono dubbie: alcuni ipotizzano che il nome derivi dall’abitudine di servire questo dolce ai turisti inglesi altri (ed è l’ipotesi più amata qui in Emilia) che sia una rielaborazione del dolce inglese chiamato Trifle importato alla corte dei Duca D’Este nel 1500 grazie agli scambi diplomatici e commerciali.

La zuppa inglese si compone normalmente di un prodotto da forno (pan di spagna o savoiardi), imbevuto di liquore (alchermes e, a volte, rosolio) e intervallato da abbondante crema pasticcera bigusto.

Nella versione che voglio proporvi oggi la carica “zuccherina” del dolce è portata a livelli sublimi con la decorazione di morbida meringa.

Abbinatela a un bicchiere di Raggio di Sole freddo, infuso dalle note fresche e speziate.

Valeria

DSCN6124

Continua a leggere Zuppa inglese meringata

Crema all’Alchermes

Siete della fazione “La dieta s’inizia Lunedì!”? Oppure di quelli “La dieta primaverile si inizia a Marzo!” o magari di quelli “Quale dieta?”, beh a qualunque ideologia facciate riferimento ecco una ricetta che renderà le Castagnole proposte da Alba per il Martedì Grasso ancora più golose e stupefacenti.

Questa crema soda e dall’incredibile colore è l’ideale per farcire non solo le castagnole, ma anche una deliziosa torta stratificata, magari alternandola a della panna montata o a una crema al cioccolato.

L’Alchermes è un liquore rosso brillante ottenuto dall’infusione in alcool di frutta e spezie (tra le quali abbiamo arance, cannella, chiodi di garofano e cardamomo) e, nella versione più autentica, di cocciniglia che gli dona il suo caratteristico colore. In effetti il nome stesso deriva dal persiano “al-qirmiz” che indica l’insettino.
Usato notoriamente per colorare la zuppa inglese e altri dolci tipici della zona toscana e dell’Emilia Romagna dona alla crema un gusto inconfondibile e una leggera nota alcolica.

Altro elemento distintivo di questa crema è l’utilizzo dello zucchero Muscovado dal forte sapore di melassa e con una nota simile alla liquirizia: la sua naturale aromaticità profuma la crema base prima ancora dell’aggiunta del liquore e va a completare un panorama di sentori molto ricco. Inoltre la sua umidità rende la crema più malleabile.

Provatela abbinandola a una tazza di Raggio di Sole, infuso di frutta e spezie che ben si sposa con l’aromaticità della crema, specie se usata in abbinamento con dolci semplici e golosi come le castagnole.

Valeria

DSCN0352

Continua a leggere Crema all’Alchermes