Raviole di San Giuseppe

19 Marzo. San Giuseppe e festa dei Papà. Mentre nel resto d’Italia si accende la diatriba sulle zeppole se al forno o fritte, se con l’amarena o meno, alla crema o altro, qui a Bologna sono tutti più “polleggiati” (tranquilli) perché a San Giuseppe ci sono le raviole!

La raviola è un dolcetto di pasta frolla, tipicamente a mezza luna o quasi, ripieno di mostarda bolognese, nella versione più tradizionale, o di altre confetture o cioccolata in quelle più estrose. In questo periodo si trova ovunque: nelle pasticcerie, dai panettieri e anche nei supermercati.

La mostarda bolognese è una tipica confettura della città quasi impossibile da trovare al di fuori e composta da un mix di mele e pere cotogne con l’aggiunta di semi di senape, anche se quest’ultimo ingrediente sta scomparendo.

Al suo posto potete benissimo usare una composta di prugne o una cotognata.

Se vi piace potete spruzzare la superficie delle raviole appena sfornate con del liquore come l’alchermes.

Abbinate questi dolcetti a una tazza di Earl Grey, tè aromatizzato al bergamotto, dalle note un po’ vintage.

Alba suggerisce in abbinamento un calice di Aleatico dell’Elba, vino dolce e succoso vinificato da uve appassite naturalmente al sole.

Valeria

Continua a leggere Raviole di San Giuseppe

Purple Plum Cake

Ennesima ricetta dedicata alle prugne in questa Estate un po’ pazzerella.

Questo dolce nasce dalla voglia di giocare sul nome un po’ misterioso del Plumcake: tutti noi lo conosciamo come il morbido dolcetto rettangolare con o senza aggiunta di uvetta o cioccolata, mentre nella tradizione anglosassone o germanica si tratta di una crostata con appunto le prugne.

Potrei dire che questo dolce è una truffa linguistica bella e buona, anche se, dopo averlo provato, non vi dispiacerà poi così tanto. 😉

La sua estrema morbidezza poi si presta perfettamente a preparare dei soffici monodose, che rallegreranno moltissimo la vostra mattina.

Il gusto delicato, ma allo stesso tempo inconfondibile della prugna si sposa perfettamente anche con le farine integrali: provare per credere.

Provatelo con una tazza di Chun Mee: tè verde cinese che esalta la nota amarognola della prugna inducendovi a chiedere un’altra fetta.

Alba propone in abbinamento un calice di Refrontolo Passito, vino dolce dal bouquet suadente di frutti rossi.

Valeria

DSCN5227

Continua a leggere Purple Plum Cake

Salsa agrodolce di Prugne alla cannella

L’albero di prugne della campagna Miceli ha deciso di donarci un bel raccolto quest’anno e così ne approfitto per sperimentare e riproporre ricette con questo delizioso frutto…e non solo dolci!

La salsa che qui vi presento, di ispirazione orientale, è deliziosamente agrodolce e fruttata, ottima come accompagnamento a quelle carni succulente e grassocce come il maiale o l’anatra.

Il gusto e la consistenza varieranno a seconda del grado di maturazione delle prugne: più soda e agra con prugne poco mature, più liquida e dolce con quelle molto mature.

Provatela con delle costine di maiale alla brace o come accompagnamento ad un bell’arrosto.

Questa salsa esalta al massimo i sentori fruttati e vi consiglio di abbinarla, anche a fine pasto, con una tazza di pregiato Oriental Beauty: oolong di corpo e raffinato che vi farà sospirare per molte ore.

Alba suggerisce in abbinamento un A.A.Lagrein, vino rosso dal sorso “polposo”, fine trama tannica e un lungo finale speziato che invita al riassaggio.

Valeria

DSCN5181

Continua a leggere Salsa agrodolce di Prugne alla cannella

Torta di pane e prugne

Un dolce perfetto per questa estate un po’ dubbiosa è una torta da forno, ma che unisce la praticità di riciclare del pane raffermo con la dolce freschezza delle prugne di stagione.

Devo ammettere di avere un debole per la varietà viola intenso e dalla polpa soda, ma voi provate a variare usando prugne e susine di vostro gradimento: il loro diverso grado di dolcezza o le particolari note asprigne renderanno il vostro piatto sempre nuovo.

La grappa poi dà una nota orientale, sia che essa sia tradizionale del Levante ligure o della Cina.

Buona sia calda e morbida oppure fredda e più soda, provate ad abbinarla ad un tè floreale con quello al gelsomino: la frutta e i fiori si fonderanno cullandovi in una amaca sensoriale.

Per esaltare il sapore delle susine, Alba propone un calice di Brachetto, vino delicatamente dolce e aromatico, sapido e fresco.

Valeria

DSCN3476

Continua a leggere Torta di pane e prugne