Crostata di pistacchi, mela cotogna e rosa

Inizio Settembre 2012: improvvisa voglia di crostatine!
Mi aggiro per la cucina cercando ingredienti che appaghino questo desiderio e nel frattempo la mia mente assembla gusti e profumi che sanno di sole, di Sud e di storia: della farina di pistacchi, un barattolo di confettura di mela cotogna e dei profumatissimi petali di rosa.

Nasce così questa crostata, delicata e appagante, che porta in sé un po’ di storia siciliana con le sue dominazioni francesi e spagnole.

La farina di pistacchi, poi, è un vero must della cucina siciliana e purtroppo anche una sua esclusività: trovarla ad un prezzo decente fuori dai confini dell’isola è impresa ardua.
Un consiglio pratico: se proprio non la trovate, per questa preparazione potete usare anche i classici pistacchi, dovrete solo sbucciarli, lavare via la maggior parte del sale, asciugarli e tritarli. Ovviamente eliminate il pizzico di sale dalla ricetta. 😉

Ho rifatto altre volte questa delizia, sia con la farina di pistacchi sia con quelli salati, e in entrambe le versioni viene benissimo.

Potete farla monoporzione o creare una bellissima crostata decorata geometricamente o con rami di foglie di pasta frolla: la fantasia è l’unico limite.

Ho abbinato a questi dolci il Carezza Mattutina, tè verde con i boccioli di rosa profumato e rinfrescante, perfetto sia caldo che freddo.

Alba invece propone un Trentino Superiore Moscato Giallo Vendemmia Tardiva, vino dolce, beverino, dal tipico profumo varietale.

Valeria

dominazioni Continua a leggere Crostata di pistacchi, mela cotogna e rosa

Passione Rivelata – cupcake

Un dolce simbolico e, perché no, malizioso: volendo potreste usarlo per una dichiarazione di amore passionale assieme a il classico mazzo di rose rosse.

E poi è un dolce strano ed esotico che rompe gli schemi e fa sprofondare le papille gustative in un turbinio di sensazioni quasi erotiche, per poi risalire, esplodere direttamente al centro del sistema nervoso e così far perdere un po’ la testa.
Lo zafferano è una spezia afrodisiaca, la mandorla richiama il dolce segreto racchiuso tra due labbra, la rosa è passionale e profondamente femminile, infine il cioccolato scivola burroso in bocca riempiendo i sensi.

Passione Rivelata - Foto di Lacelli Simona
Passione Rivelata – Foto di Lacelli Simona

Abbiamo scelto questo dolcetto per il nostro debutto e per il compleanno di StregaTe perché volevamo corteggiarvi e conquistarvi: rimanere impressi come una ossessione passionale.

A discapito di quello che si possa pensare credo che un tè verde di carattere come il Chun Mee sia la scelta migliore come abbinamento all’intensa aromaticità del cupcake: in questo caso servitelo dolce ed intenso e, se mi posso permettere, magari addizionato dell’aroma più gradito al vostro lui o lei da conquistare.
Preparate il liquore in un bicchiere di vetro e fate cadere al suo interno pochi pistilli di zafferano o qualche mandorla pralinata o ancora dei petali di rosa rossa commestibile.

Alba propone in abbinamento con questo dolce dall’importante profilo aromatico un Alto Adige Gewurztraminer passito, vino dolce, vellutato giustamente sostenuto da una piacevole freschezza e da una scia minerale.

Valeria

Passione Rivelata Continua a leggere Passione Rivelata – cupcake

Aspic ai Frutti di Bosco (vegano)

Qualche tempo fa, Alba mi chiese di prepararle un aspic ai frutti di bosco ed io le promisi che appena avrei raccolto gli ingredienti necessari sarebbe stata accontentata! 🙂

Così è arrivata l’Estate che porta con sé odori e gusti che sanno di passeggiate nei boschi e di piccole sorprese nei posti più impensabili: mirtilli, lamponi e ribes; ma questo aspic può essere fatto con tutti i frutti di bosco e quindi largo anche alle fragoline, alle more e alle bacche commestibili che la natura sa darci.

Alla preparazione ho voluto aggiungere anche i cinorrodi di rosa canina: ricchi di vitamina C, mi ricordano sempre l’entroterra ligure.
Per i NON appassionati (un po’ folli) come me che se la raccoglie da sola, la rosa canina è venduta sfusa nelle erboristerie e in comode bustine nei supermercati.

La panna montata (qui in versione vegan) dona all’aspic una golosità ed un corpo quasi lascivi, mentre la leggera piccantezza della cannella e l’aromaticità dei petali di rosa trasportano l’assaggiatore in terre lontane dalle “Mille e una Notte”.

Ho voluto continuare questa sensazione proponendo in abbinamento una bevanda ottima sia calda che fredda: il decotto di rosa canina alla cannella.

Alba, invece, suggerisce in abbinamento un Trentino Moscato Rosa, vino dolce, aromatico e fresco dalla persistenza gusto-olfattiva con richiami floreali e fruttati di rose e piccoli frutti rossi.

Valeria

aspic ai frutti di bosco Continua a leggere Aspic ai Frutti di Bosco (vegano)