Brodetto di pesce d’ispirazione termolese

Si respira aria di mare, il mare d’inverno, nella cucina di Passioni da Bere.
Questo piccolo gioiello della cucina marinara è una commistione di sapori, profumi e colori che varia in base alla stagionalità del pescato.
Oggi il brodetto è una specialità servita nei ristoranti di Termoli ma originariamente era legato alla vita di bordo delle paranze termolesi, quando un tempo i pescatori preparavano in un caldaio questa zuppa con i pesci avanzati dalla vendita destinata alle tavole dei signori.
Laboriosa nei vari passaggi della preparazione, questa zuppa ricompensa ampiamente del tempo e dell’attenzione spesa ai fornelli.
Per una riuscita perfetta del piatto, il pesce dev’essere fresco di giornata, i filetti vanno spinati con cura e i molluschi privati totalmente degli eventuali residui di sabbia.
Gustate il brodetto con delle fette di pane abbrustolito, è un piacere che avvince i sensi nel tempo di un’indimenticabile cena.
Suggerisco in abbinamento un Montepulciano d’Abruzzo Cerasuolo, vino rosato morbido con accenti sapidi.
Valeria invece suggerisce un nobile Long Jing, tè verde cinese che si sposa perfettamente con le note profumate di questo brodetto.
Alba
brodetto

Continua a leggere Brodetto di pesce d’ispirazione termolese

Fagioli neri alla Venezuelana – Caraotas negras

Il 12 Ottobre le mie amiche venezuelane italo-ispaniche Carolina e Cristina hanno dato, per la gioia dei commensali, un pranzo a base di specialità della loro terra.
In men che non si dica mi sono armata di curiosità, carta e penna lasciandomi istruire nelle ricette e nei sapori.

Quella che vi propongo oggi è la versione di Carolina di un piatto diffusissimo non solo in Venezuela, ma in quasi tutta l’America Latina e riproducibile abbastanza facilmente anche qui da noi: il Caraotas negras, ovverosia i fagioli neri.
Ricchi di sapore e speziati, ma non piccanti, i fagioli neri vengono consumati si potrebbe dire a qualsiasi ora del giorno, intrufolandosi nelle varie preparazioni.

L’Ají dulce è un peperoncino della specie Capsicum chinense di cui fa parte anche l’Habanero, ma a differenza del piccantissimo fratello, l’Ají dulce ha una piccantezza quasi nulla, lasciando solo una vena aromatica.
Se nella vostra città esistono negozi etnici e/o specializzati latinoamericani non dovrebbe essere difficile trovarli. Ají è un modo per dire peperoncino, quindi più che al nome affidatevi al fatto che non sia piccante.
In caso non riusciste a trovarli sostituiteli con dell’ottima paprika, non sarà tradizionale, ma sarà sicuramente gustoso.

Accompagnateli con una tazza di Assam first flush, tè nero indiano delicato ma deciso che ancora non ha la ricchezza degli Assam più famosi.

Alba propone in abbinamento un Montepulciano d’Abruzzo Cerasuolo, vino rosato fresco, vellutato e sapido, dall’eco fruttata.

Valeria

caraotas

Continua a leggere Fagioli neri alla Venezuelana – Caraotas negras