Frollini “I Love You”

Frollini “I Love You”

Questi frollini potrebbero essere chiamati “quelli che anche il tuo ragazzo che non sa cucinare potrebbe fare”!
E così ho deciso di rivolgermi proprio all’universo maschile, di solito restio a queste “smancerie”, esortandolo a rimboccarsi le maniche e sostenere la propria dichiarazione d’amore con dei biscottini facili-facili che sfruttano la ricetta di Alba della pasta frolla montata.

Per la decorazione fate mente locale sui gusti della vostra lei: le piace più il cioccolato fondente o al latte? Magari è per il bianco? Le piacciono i canditi o preferisce noci e nocciole?

Se decidete di servirle in abbinamento una bella tazza di tè optate per il suo preferito, oppure un Tè alla Vaniglia o, se alla mattina, un English Breakfast servito con un cucchiaino di panna fresca.

Alba suggerisce in abbinamento un A.A. Moscato giallo dolce, vino dai sentori tipicamente aromatici, abbastanza fresco, mai stucchevole.

Valeria

DSCN0300

Continua a leggere Frollini “I Love You”

Cheesecake Pops al cioccolato bianco

548554_4212024257043_1730148249_nCome promesso ecco la prima delle due ricette extra per questa settimana su Passioni da Bere e visto che oggi negli Stati Uniti è il National Cheesecake Day, perché non approfittarne per creare questi deliziosi pops!?

Ho scelto la versione “cotta” della cheesecake visto che il mese di Luglio sembra posseduto dall’autunno inoltrato ed il forno non disdegna di lavorare.

Potete anche preparare la torta di formaggio il giorno prima e lasciarla rassodare, conservandola in frigo.

Vi consiglio di abbinare a questi golosi cheesecake pops una tazza di Darjeeling Margaret’s Hope, perfetta per accompagnare il vellutato sapore del cioccolato e sostenere quello del formaggio e delle spezie.

Alba suggerisce in abbinamento un calice di Recioto di Soave, vino bianco dolce, morbido e suadente sostenuta da un’agile spinta fresco-sapida.

Valeria

403783_4212407266618_447884923_n

Continua a leggere Cheesecake Pops al cioccolato bianco

Crepuscolo Infuocato

Per la festa di Halloween a Triora del 2007 creai un cocktail che ricordasse il crepuscolo ed il momento del passaggio tra i mondi (tema della manifestazione): volevo qualcosa di rosso come il sole che tramonta, di dolce come solo alcuni tipi di decadenza possono essere e di forte per riscaldare la notte.
Non so se riuscii nell’intento, ma molti avventori ne rimasero soddisfatti.

Qui ve lo ripropongo: un modo per brindare all’ora degli spiriti e delle streghe.

crepuscolo infuocatoTra gli ingredienti spiccano per la loro particolarità il rosolio ed il succo.
Il primo è un liquore antico, fatto con i petali di rosa, facilmente preparabile in casa o acquistabile in bottiglierie ben fornite; il secondo può essere trovato BIO in tutti i negozi specializzati, oppure basterà stare attenti alle etichette: raramente i “succhi di mirtillo” sono 100% mirtillo, il più delle volte vengono allungati proprio con succo di mela.

Per il contenuto di alcool della preparazione, si consiglia di consumarlo in modo moderato e di non superare la dose indicata.

Valeria

Crepuscolo Continua a leggere Crepuscolo Infuocato

Una pavlova ai frutti di bosco per i miei 33 anni

Il 25 Luglio è stato il mio compleanno: 33 anni e tanta voglia!

Voglia di uscire dal nido in cui, purtroppo, molti over 30 sono ancora intrappolati da quel non essere “più giovani”, ma senza un soldo in tasca; voglia di far vedere il valore e la professionalità a chi non ci crede; voglia di fare, prima che la fiamma si estingui.
E così pensando al futuro, ma anche al presente ho voluto proporre ai miei amici (e a tutti voi) una torta diversa: qualcosa che sapesse di sapori lontani e vicini allo stesso tempo.

Ho scelto una pavlova, dolce originario dell’emisfero australe, usando però frutti di bosco nostrani e un tocco di cioccolato.
Panna, meringa e cioccolato mi fan pensare ad una tazza fumante natalizia, ma questa sua versione “estiva” è altrettanto golosa: specie per la consistenza da marshmallow dell’interno del guscio!

mini-pavloveVolendo si può personalizzare la pavlova in mille modi diversi: ad esempio, in un’altra occasione, ho preparato delle mini-pavlove con crema diplomatica e pesche, fragole e fichi con i lamponi.

Abbino a questo dolce un infuso senza teina a base di Rooibos: il Violette in Love.

Alba invece propone un Alto Adige Moscato Rosa, un vino dolce, aromatico ben equilibrato da una buona freschezza.

Valeria

pavlova 33 Continua a leggere Una pavlova ai frutti di bosco per i miei 33 anni

Aspic ai Frutti di Bosco (vegano)

Qualche tempo fa, Alba mi chiese di prepararle un aspic ai frutti di bosco ed io le promisi che appena avrei raccolto gli ingredienti necessari sarebbe stata accontentata! 🙂

Così è arrivata l’Estate che porta con sé odori e gusti che sanno di passeggiate nei boschi e di piccole sorprese nei posti più impensabili: mirtilli, lamponi e ribes; ma questo aspic può essere fatto con tutti i frutti di bosco e quindi largo anche alle fragoline, alle more e alle bacche commestibili che la natura sa darci.

Alla preparazione ho voluto aggiungere anche i cinorrodi di rosa canina: ricchi di vitamina C, mi ricordano sempre l’entroterra ligure.
Per i NON appassionati (un po’ folli) come me che se la raccoglie da sola, la rosa canina è venduta sfusa nelle erboristerie e in comode bustine nei supermercati.

La panna montata (qui in versione vegan) dona all’aspic una golosità ed un corpo quasi lascivi, mentre la leggera piccantezza della cannella e l’aromaticità dei petali di rosa trasportano l’assaggiatore in terre lontane dalle “Mille e una Notte”.

Ho voluto continuare questa sensazione proponendo in abbinamento una bevanda ottima sia calda che fredda: il decotto di rosa canina alla cannella.

Alba, invece, suggerisce in abbinamento un Trentino Moscato Rosa, vino dolce, aromatico e fresco dalla persistenza gusto-olfattiva con richiami floreali e fruttati di rose e piccoli frutti rossi.

Valeria

aspic ai frutti di bosco Continua a leggere Aspic ai Frutti di Bosco (vegano)