Merluzzo con porri in salsa gialla di zafferano e pinoli

Un piatto dal sapore antico e prezioso è senza dubbio il merluzzo allo zafferano e vagando per nuovi e vecchi ricettari potreste trovarlo in mille varianti: con pesce fresco o stoccafisso, dapprima fritto o semplicemente bollito, con o senza cipolle.
In questa versione che vi proponiamo oggi le cipolle sono state sostituite dai porri e ho voluto aggiungere anche dei pinoli per aumentare la preziosità e la voglia di mare ed estate (i pinoli possono essere sostituiti efficacemente da delle lamelle di mandorle).

Lo zafferano rende il tutto dorato, in una sensualità medievale sostenuta anche dalla leggera piccantezza agrumata dello zenzero.

Provate ad abbinare questo piatto a una tazza di Gunpowder, tè verde cinese che ben supporta il gusto della salsa e del pesce.

Alba suggerisce in abbinamento un calice di A.A. Riesling, vino bianco dal bouquet elegante e intenso, sorso di fresca sapidità minerale.

Valeria

DSCN4757

Continua a leggere Merluzzo con porri in salsa gialla di zafferano e pinoli

Brodetto di pesce d’ispirazione termolese

Si respira aria di mare, il mare d’inverno, nella cucina di Passioni da Bere.
Questo piccolo gioiello della cucina marinara è una commistione di sapori, profumi e colori che varia in base alla stagionalità del pescato.
Oggi il brodetto è una specialità servita nei ristoranti di Termoli ma originariamente era legato alla vita di bordo delle paranze termolesi, quando un tempo i pescatori preparavano in un caldaio questa zuppa con i pesci avanzati dalla vendita destinata alle tavole dei signori.
Laboriosa nei vari passaggi della preparazione, questa zuppa ricompensa ampiamente del tempo e dell’attenzione spesa ai fornelli.
Per una riuscita perfetta del piatto, il pesce dev’essere fresco di giornata, i filetti vanno spinati con cura e i molluschi privati totalmente degli eventuali residui di sabbia.
Gustate il brodetto con delle fette di pane abbrustolito, è un piacere che avvince i sensi nel tempo di un’indimenticabile cena.
Suggerisco in abbinamento un Montepulciano d’Abruzzo Cerasuolo, vino rosato morbido con accenti sapidi.
Valeria invece suggerisce un nobile Long Jing, tè verde cinese che si sposa perfettamente con le note profumate di questo brodetto.
Alba
brodetto

Continua a leggere Brodetto di pesce d’ispirazione termolese

Merluzzo con zucchine e salsa di cocco al curry

Mi sono tolta la voglia di un sapore orientale combinando in un piatto unico ingredienti di base come riso, pesce e verdure con qualcosa di piu’ aromatico e speziato come il cocco e il curry.

Il risultato è stato un déjavu che mi ha riportato indietro di qualche anno su una spiaggia di ko phangan, quando ogni occasione era buona per sorseggiare l’acqua delle noci di cocco appena spaccate. Evocativa di quei momenti perfetti, questa ricetta riadattata e contaminata con cibi semplicissimi da reperire nei comuni mercati, invita a sperimentare.

Il latte di cocco è un liquido fatto con polpa di cocco e acqua in proporzioni variabili.

Rappresenta un ingrediente di base delle cucine orientali, quella thailandese in particolare.

Estremamente versatile, viene impiegato sia nella preparazioni di dessert che in piatti salati come i bocconcini di pollo ma, a mio parere, trova la sua massima espressione se preparato coi gamberi.

Ne ho acquistato una lattina in un negozietto indiano ma ho notato che ormai si trova con relativa facilità anche nei supermercati forse perché sempre piu’ diffusamente viene utilizzato per sostituire il burro o la panna per mantecare i risotti.

Consiglio di esaltare il gusto del piatto con un calice di Gewurztraminer, vino bianco ricco di seduzioni aromatiche, dal sorso morbido ma ben bilanciato in freschezza e sapidità.

Valeria, invece, consiglia un Jasmine Mao Feng servito freddo, tè verde  al gelsomino che ben trasporta in una atmosfera orientale.

Alba

merluzzo cocco
Merluzzo con zucchine e salsa di cocco al curry – Foto di Walter Romano

Continua a leggere Merluzzo con zucchine e salsa di cocco al curry

Zuppa di pesce con gamberi

Esistono modi diversi per cimentarsi ai fornelli in una gustosissima zuppa di pesce.

Io ho scelto quello che preferisco, come mio solito, semplificandomi la vita.

Presa dall’elogio della pigrizia ho chiesto al pescivendolo di fiducia di sfilettare e pulire con cura i prodotti del mare piu’ adatti per realizzare un’invitante zuppetta. Inoltre ho escluso cozze e vongole per evitare le lungaggini della pulizia e dell’apertura dei gusci.

Peccato non poter trasmette il profumo invitante dal monitor del pc … è una goduria che apre squarci di ricordi estivi mai messi a tacere nonostante l’inverno.

Con i crostini caldi di pane tostato e l’olio extra vergine d’oliva (di quello buono!) questa zuppa è un invito a rallentare, a rivalutare i piccoli momenti di una quotidianità che a volte ci appare sempre troppo identica e usurante.

E parlando per analogia si sa che il pesce viene valorizzato da cotture e preparazioni semplici…

Vi propongo di stappare una bottiglia di Cirò rosato, vino dal sorso fresco e sapido che chiude con un’intrigante scia salmastra.

Valeria invece propone in abbinamento una tazza di Long Jing: tè pregiato con note secche che ben si accompagnano ai crostacei.

Alba

Zuppa di pesce con gamberi - Foto di Walter Romano
Zuppa di pesce con gamberi – Foto di Walter Romano

Continua a leggere Zuppa di pesce con gamberi