Farfalle con la ratatouille

L’autunno è appena arrivato e, come al solito, ci sono zone in cui il caldo stenta a lasciare il passo e altre dove già la sera è fresca; così per iniziare a salutare la bella stagione e i suoi ortaggi ho pensato di presentarvi un bel piatto di pasta ricco di verdure: alcuni le chiamano Farfalle primavera, ma a casa mia, sono sempre state “con la ratatouille”, dal tipico piatto ligure e della Costa Azzurra.

Avete presente nel film Ratatouille quando il critico Ego ricorda il piatto di verdure che gli preparava la mamma? Ecco, calcolate lo stesso piatto, cucinato però in modo da essere una salsa di condimento. La ratatouille generalmente finisce la sua cottura in forno, mentre qui il tutto si svolge in pentola. Anche l’aggiunta delle carote non è propriamente ortodossa, ma mia mamma l’ha sempre messe e, se le gradite, qualche foglia di sedano non ci sta per niente male. Ricordate comunque di non esagerare con il pomodoro: non deve prevalere.

Una nota interessante riguarda le zucchine: normalmente in Liguria si usano le zucchine a trombetta, mentre in Francia è facile vedere le zucchine lunghe di Nizza entrambe appartenenti alla specie Cucurbita moschata. Questo tipo di zucche vengono raccolte giovani in modo da essere “zucchine”, ma se lasciate maturare diventano zucche a tutti gli effetti con il tipico gusto dolce e profumato.

Piatto per antonomasia estivo, la ratatouille può essere preparata anche in versione invernale, usando varietà diverse di Cucurbita moschata come la zucca violina di Ferrara, la zucca lunga di Napoli, la zucca Long Island Cheese, la zucca sucrine del Berry o la zucca giapponese e sostituendo melanzane e peperoni con ortaggi di stagione.

Provate ad abbinare questa pasta a un bicchiere di Darjeeling First Flush che con le sue note fresche ed erbacee si sposa con l’ampio assortimento di verdure.

Per queste farfalle al profumo dell’orto, Alba consiglia un Ormeasco di Pornassio Sciac-Trà, vino rosato fresco, discretamente morbido e con una piacevole coda sapida.

Valeria

dscn6209 Continua a leggere Farfalle con la ratatouille

Melanzane à la mode cingalese

La persiana melanzana, dalle esotiche radici ormai ha perso da tempo la sua meravigliosità trasformandosi in uno degli ingredienti estivi più usati ed amati.

Così cercando un modo per donare di nuovo un lustro esotico a queste prelibatezze mi sono imbattuta nelle spezie che tranquillamente riposano nella mia dispensa: pepe, zenzero e soprattutto curcuma.

La ricetta proposta può essere realizzata sia in forno tradizionale sia nel microonde (dotato di funzione grill) e anche se il risultato sarà diverso, sarà in entrambi i casi delizioso.

Per immergersi ancor di più nell’atmosfera dello Sri Lanka provate ad abbinare a questo piatto un tè Ceylon intensamente corposo (ad esempio uno della regione Kandy) che possa sostenere in modo efficace la speziatura del piatto.

Per questo contorno spiccatamente speziato e aromatico, Alba propone in abbinamento, un Soave classico, vino bianco dall’assaggio morbido, piacevolmente sapido e fresco.

Valeria

DSCN5267

Continua a leggere Melanzane à la mode cingalese

Rigatoni con crema di melanzane, pomodori confit alla menta e cacioricotta

Questa è una libera interpretazione della pasta alla Norma, gustoso primo catanese nato come omaggio all’opera lirica di Bellini.

Per rendere questo piatto estivo più fresco e leggero ho evitato di friggere le melanzane ma ho mantenuto un’impronta aromatica importante grazie ai pomodori confit che hanno reso l’insieme interessante e puntellato da piacevoli contrasti.

Si tratta di pomodorini conditi con sale, zucchero ed erbe aromatiche (di solito il timo) passati in forno e cotti lentamente fino ad appassire e perdere l’acqua di vegetazione. Hanno un gusto intenso e agrodolce, perfetti anche per insaporire una bruschetta.

Propongo in abbinamento un Nero D’Avola, vino rosso dal ventaglio olfattivo accattivante e dal sorso morbido sostenuto da una godibile scia fresca e sapida.

Valeria invece propone di abbinare questo piatto ad un Ceylon Nuwara Eliya OP, ideale per accompagnare un piatto dall’ampio ventaglio gustativo.

Alba

P1040381

Continua a leggere Rigatoni con crema di melanzane, pomodori confit alla menta e cacioricotta

Melanzane alla menta con tzatziki

Voglia di stare comoda in un camicione di lino, di tornare dalla spiaggia coi piedi ancora sporchi di sabbia e raccogliere le erbe aromatiche nell’orto per preparare qualcosa di fresco e conviviale.

Purtroppo sono ancora a Roma e nonostante sia agosto, sono riuscita a non farmi mancare la febbre alta e il mal di gola. Come si dice, il mio karma mi deve delle scuse.

Ma sognare davvero non costa nulla e preparare questa grigliata di melanzane di ispirazione greca equivale per me oggi a far scorrere tra una mano e l’altra un pugno di sabbia di Elafonissi.

Propongo in abbinamento un Alto Adige Pinot Bianco, vino piacevolmente fresco, minerale, sapido, dalle piacevoli note fruttate.

Per la sua stupenda aromaticità e la vellutata consistenza della salsa, Valeria consiglia di provare questo piatto con una tazza di Chun Mee.

Alba

Melanzane alla menta con tzatziki
Melanzane alla menta con tzatziki

Ingredienti per lo tzatziki Continua a leggere Melanzane alla menta con tzatziki

Plumcake con melanzane e olive

L’idea originaria era quella di un plumcake “alla Norma” con i pomodorini e la ricotta salata.

Ma come mia abitudine inciampo e cambio le cose in corso d’opera.

Resta in ogni caso un piatto molto mediterraneo che vede protagoniste le melanzane che si accompagnano divinamente allo yogurt greco (spesso un degno sostituto della panna e del burro), alle olive e al peperoncino.

Il pecorino sardo di stagionatura media dona carattere e rende irresistibile il bis.

Anche il mio assaggiatore preferito (da bravo lupo irpino) ha risposto vorace al richiamo del profumo che stamattina si espandeva dalla cucina (so’ soddisfazioni!).

Per il sapore intenso e stuzzicante propongo in abbinamento una Vernaccia di San Gimignano, vino bianco morbido e dotato di un ottimo spessore gusto-olfattivo.

Valeria propone per questo piatto dai sapori mediterranei una tazza di Houjicha, tè verde giapponese tostato dalle tipiche note di nocciola.

Alba

Plumcake di melanzane e olive
Plumcake di melanzane e olive

Ingredienti Continua a leggere Plumcake con melanzane e olive

Filetto di branzino con dadolata di verdure e capperi

Nonostante la mia voglia sempre inappagata di giornate passate in spiaggia a prendere il sole, ascoltare le onde, collezionare conchiglie e aspettare il tramonto nella speranza di vedere “il raggio verde”, mi ritrovo ogni volta impalata davanti al banco del pesce con la mia solita aria spaesata.

Sono cresciuta nell’entroterra, nuoto a modo mio e da bambina ero allergica ai pesci con le spine. Tutto questo si traduce nell’incapacità di distinguere un calamaro da una seppia, una mazzancolla da uno scampo e un pesce spada da un tonno (vabbèh sto esagerando…)

In ogni caso, ho scoperto che se chiedo una spigola e mi danno un branzino non m’hanno ingannata perché si tratta in sostanza dello stesso pesce.

Soddisfatta di questa mia nuova scoperta ittica, proseguo il giro al mercato e torno a casa con in mente un modo per esaltare i miei filetti con verdure e aromi.

La cena e’ stata sorprendentemente buona.

Ho stappato una bottiglia di Cortese di Gavi, vino bianco non molto strutturato, di buona freschezza gustativa.

Valeria invece abbina un inaspettato tè oolong: un Dong Ding di Taiwan.

Alba

branzino Continua a leggere Filetto di branzino con dadolata di verdure e capperi