Una colazione a letto per S. Valentino

Quest’anno San Valentino capita di Sabato e, per chi ne avesse la possibilità, iniziare la giornata più romantica dell’anno attardandosi in camera da letto potrebbe essere magico; per chi invece potrà passare la mattina di Domenica con la sua dolce metà, vorrà dire che questa colazione sarà la degna conclusione di un weekend all’insegna dell’amore e dell’erotismo.

Già perché non dimentichiamoci che quest’anno Passioni da Bere vi ha proposto un menù ad alto contenuto afrodisiaco e nel pensare a questa ricca colazione ho voluto continuare su questo fil rouge: uova, miele, avena, tè, frutta sono tutti ingredienti energizzanti e che fanno bene all’amore (sia che vogliate l’energia per iniziare o che vogliate riprendervi alla fine 😉 ). Tutti gli ingredienti inoltre sarebbe meglio acquistarli BIO (o comunque non eccessivamente trattati): le virtù tanto decantate infatti si basano sul contenuto di nutrienti e sul loro “far bene alla salute”.

La presentazione è candida, ma potete anche optare per una cascata di cuori rossi o nello stile che più piace alla vostra dolce metà.

DSCN0337

Continua a leggere Una colazione a letto per S. Valentino

Crostata di pistacchi, mela cotogna e rosa

Inizio Settembre 2012: improvvisa voglia di crostatine!
Mi aggiro per la cucina cercando ingredienti che appaghino questo desiderio e nel frattempo la mia mente assembla gusti e profumi che sanno di sole, di Sud e di storia: della farina di pistacchi, un barattolo di confettura di mela cotogna e dei profumatissimi petali di rosa.

Nasce così questa crostata, delicata e appagante, che porta in sé un po’ di storia siciliana con le sue dominazioni francesi e spagnole.

La farina di pistacchi, poi, è un vero must della cucina siciliana e purtroppo anche una sua esclusività: trovarla ad un prezzo decente fuori dai confini dell’isola è impresa ardua.
Un consiglio pratico: se proprio non la trovate, per questa preparazione potete usare anche i classici pistacchi, dovrete solo sbucciarli, lavare via la maggior parte del sale, asciugarli e tritarli. Ovviamente eliminate il pizzico di sale dalla ricetta. 😉

Ho rifatto altre volte questa delizia, sia con la farina di pistacchi sia con quelli salati, e in entrambe le versioni viene benissimo.

Potete farla monoporzione o creare una bellissima crostata decorata geometricamente o con rami di foglie di pasta frolla: la fantasia è l’unico limite.

Ho abbinato a questi dolci il Carezza Mattutina, tè verde con i boccioli di rosa profumato e rinfrescante, perfetto sia caldo che freddo.

Alba invece propone un Trentino Superiore Moscato Giallo Vendemmia Tardiva, vino dolce, beverino, dal tipico profumo varietale.

Valeria

dominazioni Continua a leggere Crostata di pistacchi, mela cotogna e rosa