Tortino di patate novelle, pistacchi e mortadella Bologna IGP su fonduta di provola

La proposta di oggi è dettata un po’ dal desiderio di salire in quel di Bologna per riabbracciare Valeria e Davide, bivaccare sul loro terrazzo tra i vasi di piante aromatiche, bere un buon calice di vino e fumare un toscano.

Proprio da questa ispirazione ho reso protagonista del piatto di oggi la mortadella, un succulento insaccato di origine bolognese, ottenuto da carne macinata finemente alla quale vengono aggiunti lardelli di grasso, pistacchi e pepe in un trionfo di aromaticità.

La mortadella non è un salume raffinato e ricercato ma, nelle sue migliori espressioni, come quella di puro suino Bologna IGP, tagliata a cubetti o in fette sottilissime, è assolutamente stuzzicante e irresistibile, ineguagliabile nel dare sapore e carattere a polpette e sformati.

Nonostante la grassezza del piatto, siamo pur sempre in primavera e dunque ho utilizzato le patate novelle, quelle piccole e morbide, ottenute da coltivazioni di varietà molto precoci e dalla buccia sottilissima. Vanno consumate entro pochi giorni dall’acquisto e si prestano ad essere cotte e mangiate nella loro interezza anche con la buccia.

Consiglio di abbinare a questo tortino voluttuoso, saporito e discretamente speziato un Lambrusco Grasparossa di Castelvetro, vino fragrante, dalla trama sapida e ravvivato da una fresca briosità.

Per questo sformato aromatico Valeria suggerisce una tazza di Genmaicha, tè verde giapponese dal delizioso gusto di riso e poc corn.

Alba

SONY DSC
Tortino di patate novelle, pistacchi e mortadella Bologna IGP su fonduta di provola

Ingredienti per il tortino Continua a leggere Tortino di patate novelle, pistacchi e mortadella Bologna IGP su fonduta di provola

Maccheroni con fiordilatte di Bojano su letto di purea di cavolfiore e tartufo nero

Siamo nel periodo giusto per accogliere il nobile Tuber melanosporum, il tartufo nero, il frutto del fulmine scagliato da Giove ai piedi di una quercia.
Pregiato e di forte personalità si raccoglie da dicembre a febbraio, può essere gustato sia cotto che crudo e sprigiona aromi penetranti di sottobosco. La scorza coriacea viene tritata e adoperata per profumare l’olio extravergine.
Il Molise è la regione italiana più ricca di tartufi e sono ormai numerose le realtà produttive che lavorano questo prezioso tubero per ricavarne patè, oli, creme, burri, paste.
Ho scelto di presentarlo in purezza per esaltare la bontà cremosa di questo timballo di maccheroni arricchito col fiordilatte di Bojano, latticino prodotto in modo artigianale alle pendici del Matese.
Propongo in abbinamento un Verdicchio di Matelica, vino bianco di buona struttura, persistente, che lusinga il palato con una morbidezza avvolgente e una sferzata di freschezza e sapidità.
Valeria invece sceglie di abbinare a questo piatto un Assam Signorile, tè nero indiano dal maltato bouquet.
Alba
cavolfiore

Continua a leggere Maccheroni con fiordilatte di Bojano su letto di purea di cavolfiore e tartufo nero

Millefoglie di patate con prosciutto di Praga

Vi posto una ricettina semplice e golosa fatta da soli tre ingredienti di base che si fonderanno in un tutt’uno irresistibile.

Le patate risulteranno morbide dentro e belle croccanti fuori, il fiordilatte darà la giusta cremosità e l’aroma affumicato del prosciutto cotto di Praga strutturerà il carattere del piatto.

Questa millefoglie, nella sua genuina immediatezza sarà perfetta anche per un brunch stiloso.

Provatela questo week end per la gioia dei vostri amici più hipster.

Vi propongo in abbinamento un calice di Vernaccia di San Gimignano, vino bianco discretamente morbido e sapido.

Valeria suggerisce di provare un corposo e profumato Keemun Mao Feng, le sue note floreali e leggermente affumicate ben si sposano con il prosciutto esaltando il gusto del piatto.

Alba

Millefoglie di patate con prosciutto di Praga
Millefoglie di patate con prosciutto di Praga

Ingredienti Continua a leggere Millefoglie di patate con prosciutto di Praga

Friggitelli ripieni alla caprese

Dopo il successo dei cliccatissimi friggitelli coi pomodorini proposti la scorsa estate, ho pensato di riproporre quello stesso stuzzicante sapore in un’altra versione che invita a spingersi a sud e a scendere in spiaggia.

Da un peperoncino verde non ci si aspetta tanta dolcezza e invece si resta meravigliosamente rapiti al primo assaggio.

Li ho farciti con gli ingredienti di una fresca insalata caprese che profuma di basilico e origano.

Sono deliziosi anche freddi perché se preparati in anticipo le componenti del ripieno si legano in un intreccio di gusto perfetto e irresistibile.

Per semplificarvi la vita vi consiglio di scegliere dei friggitelli il più dritti possibile perché molto più semplici da riempire.

Suggerisco in abbinamento un Locorotondo, vino bianco delicatamente morbido, immediato, fresco e con accenni sapidi.

Valeria invece propone un Ceylon Watawala BIO Verde: versione “green” del più conosciuto Ceylon, esalta la dolcezza del peperone ed asciuga la bocca dall’untuosità della cottura.

Alba

friggitelli ripieni alla caprese
friggitelli ripieni alla caprese

Ingredienti
Continua a leggere Friggitelli ripieni alla caprese

Bagels ripieni di Caprese aromatizzata con olio al basilico

Vagando nell’infinito mondo del web, sono approdata sulla pagina di Easy to Eat e più precisamente in quella che mi prometteva di realizzare il “real jewish bagel” e lì mi ha arpionato la curiosità.

Per chi non ne sapesse niente i bagels non sono altro che una sorta di pagnotte/ciambelle dal gusto particolare che ai più inesperti possono ricordare i brezel tedeschi.

Mi sono messa di buona lena ed ho iniziato ad impastare: il risultato sono stati dei deliziosi panini cosparsi di sale e che io ho farcito di fior di latte, pomodorini ed un freschissimo olio al basilico.

Ben avvoltolati e chiusi in un sacchetto di carta queste delizie faran la giusta figura nel cestino del picnic.

Abbino due tipi di tè per il picnic: un verde e un nero. In questo caso propongo un Darjeeling Gopaldhara da servire freddo, come tutti gli altri del menù, tè indiano che ben si armonizza con il pane e il fior di latte.

Alba invece per questo piatto, come per tutti gli altri piatti salati che si susseguiranno nel corso del picnic, suggerisce un vino bianco di media struttura, fresco e discretamente morbido. Scegliendo, ad esempio, tra un Vermentino di Gallura o un Soave Classico.

Valeria

DSCN4978

Continua a leggere Bagels ripieni di Caprese aromatizzata con olio al basilico

Peperoni ripieni di risotto al pomodoro

Le verdure ripiene sono scrigni colorati farciti di bontà.

Fatta questa premessa oggi preparo i peperoni (ortaggio poco calorico e ricchissimo di vitamina C) in un modo facile e leggero ma molto appetitoso.

Ho arricchito il risotto solo con la mozzarella filante e ho aspettato che il profumo invadesse la cucina.

La riuscita del piatto è praticamente una garanzia certa mentre la soddisfazione sul volto degli ospiti a pranzo è la migliore soddisfazione possibile.

Ho aperto una bottiglia di Roero Arneis, vino bianco gradevolmente fresco, persistente e dal finale minerale.

Valeria, invece, propone un Ceylon Dimbulla FOP Ratnapura dal profumo intenso e dal retrogusto delicato ma persistente, con una nota leggermente agrumata.

Alba

peperoni ripieni Continua a leggere Peperoni ripieni di risotto al pomodoro