Tagliata di manzo con salsa di scalogni in riduzione di balsamico

La ricetta di oggi nasce dalla voglia di bere bene, di stappare una bottiglia di buon Chianti e assaporare il gusto succulento di una bella tagliata preparata a dovere.

Innanzi tutto stappate la bottiglia e ammirate il rubino luminoso versato nel calice.

Mentre cucinate sorseggiatelo con calma e godetevi tutti i passaggi della preparazione del piatto:

l’odore penetrante dell’aceto balsamico che si trasforma in sapore delicatamente agrodolce dopo la riduzione, il profumo inconfondibile del rosmarino, il suono dello sfrigolio della carne sulla griglia che si scotta all’esterno restando succosa all’interno.

La tagliata è una di quelle portate che di solito ordino al ristorante ma visto che la voglia di primavera si fa prepotente, sarebbe piacevole pensare di allestire il primo barbecue della stagione in terrazzo o in giardino.

Personalmente amo la cottura al sangue ma naturalmente potrete scegliere il gradi di cottura che preferite anche se vi consiglio di non esagerare per evitare che si indurisca.

Come vi dicevo, consiglio di accompagnare la tagliata con una bottiglia di Chianti Classico, vino rosso caldo e morbido, sapido e persistente dotato di una elegante componente tannica.

Valeria invece suggerisce, per chi non potesse gustare un calice di vino o, semplicemente, per cambiare un po’, una tazza di Red Mao Feng, tè rosso dello Yunnan con carattere.

Alba

Tagliata di manzo con salsa di scalogni in riduzione di balsamico - Foto di Walter Romano
Tagliata di manzo con salsa di scalogni in riduzione di balsamico – Foto di Walter Romano

Continua a leggere Tagliata di manzo con salsa di scalogni in riduzione di balsamico