Pasta sciancà

La cucina ligure, per la sua semplicità, è pervasa dai sapori semplici dell’orto e dalla volontà di non buttare via nulla. Questa pasta nasce come idea per riciclare la sfoglia che veniva usata per le torte salate o per altre ricette, mentre il condimento è un insieme di verdure primaverili facili da trovare e velocemente lessate per mantenere la loro croccantezza.

Pasta sciancà vuol dire proprio pasta sciancata: i pezzi di sfoglia vengono strappati velocemente senza una forma precisa.

E’ un piatto rustico che difficilmente viene presentato nei ristoranti e che richiama il gusto forte della natura grazie anche all’aglio crudo.

Gustatelo con una tazza di Darjeeling FF – FTGFOP1 – Monteviot (biologico), tè indiano dalle insospettabili note fresche.

Alba propone un abbinamento territoriale, un Riviera Ligure di Ponente Vermentino, vino bianco dai toni morbidi ma ben bilanciato da una piacevole sapidità.

Valeria

Continua a leggere Pasta sciancà

Insalata russa al salmone

Se pensate ad un antipasto freddo classico o ad un contorno ricco di sapore potreste orientare la scelta proprio sull’insalata russa.

Ottima non soltanto sulle tavole natalizie o nelle giornate primaverili, si può gustare davvero tutto l’anno anche per rinfrescare le torride giornate estive.

Al tempo della Belle Epoque era un piatto amatissimo in Francia dove si erano trasferiti gli aristocratici russi dando il via alla moda di presentare banchetti sontuosi e ingredienti raffinati e pretenziosi. Col tempo quest’insalata tutto sommato modesta si era andata arricchendo di prelibatezze pregiate come l’aragosta, il caviale e il tartufo, e veniva nobilitata anche nella presentazione sempre scenografica.

Tralasciando questi eccessi, a voi occorreranno solo tante verdure condite con una semplice maionese e il vostro personale tocco di fantasia.

La ricchezza gustativa di quest’insalata così ricca di contrasti sposa bene un calice di Roero Arneis, vino bianco fresco e sapido dal tenue retrogusto ammandorlato.

Valeria invece propone un Russian Caravan che con le sue note affumicate richiama il sapore del salmone e ben si sposa con la composizione.

Alba

SONY DSC

Continua a leggere Insalata russa al salmone

Insalata di cereali con le uova sode

Girovagando tra gli scaffali del supermercato mi son lasciata tentare da un mix di cereali: riso integrale, avena e grano.
Tornata a casa ho pensato come trasformare questa fonte di fibre in un piatto unico sostanzioso e fresco: quindi ecco le verdure e le proteine dell’uovo.

I piatti unici sono dei salvavita in molte occasioni: quando non si ha voglia di mille portate, quando il tempo manca, quando non si ha tanta fame e quando si mangia fuori: in effetti questa insalata è adattissima per finire in un bel portavivande.
Un consiglio: non conditela, ma versate la vinaigrette in un barattolino da utilizzare solo al momento del consumo.

Il piatto che vedete è proprio il mio pranzo e, assieme ad un frutto, è perfetto in una dieta bilanciata.
Presa dalla voglia di lentezza e volendomi gustare ogni sfaccettatura ho anche preparato una tazza di Bi Luo Chun, pregiato tè verde primaverile, delicato e rinfrescante, che ricorda le note vegetali dei fagiolini.

Alba suggerisce in abbinamento il bianco Passerina del Frusinate, delicato e di buona freschezza.

Valeria

insalata cerealiIngredienti a persona Continua a leggere Insalata di cereali con le uova sode

Insalata calda di patate e fagiolini

Quando si pensa all’insalata viene in mente qualcosa di fresco ed estivo, mentre se si pensa all’insalata di patate viene in mente un pastone ipercalorico tenuto insieme dalla maionese: nulla di tutto ciò!

L’insalata che vi propongo è calda ed avvolgente condita con una vinaigrette dal sapore esotico grazie all’olio di semi di sesamo.

Mi rendo conto anche che alcuni degli ingredienti non siano facili da trovare, ma in un buon negozio BIO o etnico riuscirete a far la spesa in tutta tranquillità.

Le sostituzioni poi sono all’ordine del giorno in un mondo in cui va tutto veramente veloce, quindi se proprio non riuscite a fare il brodo e dovete affidarvi al “dado” almeno sceglietene uno BIO e senza glutammato monosodico aggiunto, se pulire i fagiolini vi è difficoltoso cercate nella sezione surgelati i fagiolini fini e via discorrendo.

A questo piatto abbino uno Yunnan verde, tè cinese dalla personalità forte che ben sorregge l’aromaticità della salsa.

Alba propone un Alto Adige Kerner, vino bianco fresco e pieno, di discreta morbidezza e buona sapidità.

Valeria

DSCN4862 Continua a leggere Insalata calda di patate e fagiolini