Pancake verdi con quenelle di ricotta di capra, barbabietola in agrodolce e riduzione di vin brulè

17 Marzo, giorno di San Patrizio: una delle feste più sentite del mondo occidentale, grazie o a causa, della diaspora degli Irlandesi fuori dalla loro splendida isola. Ogni anno intere città si tingono di verde e fiumi di birra scorrono, tra trifogli sacri e profani. Anche quest’anno ho deciso di proporvi una ricetta nordica e smeraldina ideale per salutare l’inverno che se ne va e la primavera che arriva: dei pancake salati a base di piselli, da accompagnare con un’aromatica composta di ricotta, barbabietole e una riduzione gustosissima di vin brulè.

Oltre alla classica birra scura, potete abbinare questi pancake a una tazza di Tè degli Dei, che con le sue note amare di cacao ben bilancia la dolcezza del piatto.

Alba, invece, propone in abbinamento un Orvieto Classico Superiore, vino avvolgente, sapido e dall’intensa trama minerale.

Valeria

Continua a leggere Pancake verdi con quenelle di ricotta di capra, barbabietola in agrodolce e riduzione di vin brulè

Ruota di quinoa al tè verde con zuppa di fave e funghi alla menta su carpaccio di barbabietola al cocco

Il 2016 sta per finire e la ruota dell’anno gira inesorabilmente verso il 2017 portando a termine, continuando e avviando tutto ciò in cui ci siamo impegnati: l’augurio di Passioni da Bere è che questi sforzi siano per voi fonte di felicità! 🙂

Così, pensando a un piatto che mi ricordasse questo continuo scorrere del tempo, ho immaginato una ruota (forse infuocata) che riunisse in sé moltissimi elementi e ne è uscita questa creazione vegana che racchiude diverse consistenze, diverse temperature e diversi sapori.

A mio avviso questa ricetta può essere tranquillamente vista come un antipasto se produrrete delle “piccole ruote” o un primo (forse anche un piatto unico) per chi decidesse di creare due grandi ruote.

Abbinate questa ruota di buon augurio con una tazza di Darjeeling First Flush che con le sue note vegetali ben si abbina alla complessità del piatto.

Valeria

dscn5353-01

Continua a leggere Ruota di quinoa al tè verde con zuppa di fave e funghi alla menta su carpaccio di barbabietola al cocco

La ricetta di un burger vegetariano per un #Planet5050 by 2030

Eccoci di nuovo alla nostra consueta ricetta “in rosa” per la Festa della Donna, uno spazio in cui lasciamo un po’ da parte l’aspetto prettamente culinario per parlare di un argomento che il più delle volte viene preso sottogamba gli altri 364 giorni e che molte delle pratiche quotidiane a cui siamo abituate non fanno che inasprire: la discriminazione e l’uguaglianza di genere.

Le donne hanno diritto al pieno e uguale godimento di tutti i loro diritti umani e di essere libere da ogni forma di discriminazione. Tuttavia, la discriminazione nei confronti delle donne persiste in molte aree, direttamente e indirettamente, attraverso le leggi, le politiche, le norme sociali, le pratiche e gli stereotipi di genere. L’uguaglianza di genere di fronte alla legge non significa necessariamente che le donne in pratica hanno pari opportunità.

Questa infografica delle Nazioni Unite dà un’occhiata più da vicino alle varie forme di discriminazione che le donne devono affrontare nel mondo (quindi anche da noi).
Infographic: Human rights of women

Mentre questa ci dà l’idea che l’uguaglianza di genere è ancora lontana.
Infographic: Gender equality – Where are we today?

La ricetta di oggi è volutamente “maschile” nell’aspetto, in quell’ottica in cui si vuole i pub e le paninoteche frequentate da uomini, “violenta” per quel coltello piantato come se nulla fosse ed “eccessiva” per quell’idea che le donne non possono e non devono mangiare, ma il tutto è in versione vegetariana… quasi un affronto allo stereotipo; gli ingredienti usati vengono quasi tutti da imprese femminili, dal commercio equo-solidale e dal BIO (per identificare le imprese femminili rivolgetevi ai commercianti o alla camera di commercio).

La ricetta della polpetta di barbabietola è tratta dritta dritta da Clea, autrice del blog Clea Cuisine.

Gli ingredienti sono per 6 panini, numero ideale da dividere tra amiche e amici o tra parenti, in una convivialità che esige l’aiuto in cucina, la condivisione e la discussione. Da bere potreste scegliere la classica birra Porter, o una tazza di Kukicha tostato, tè giapponese dal gusto forte e dolciastro con una delicata nota di caffè che ricorda il cioccolato fondente o , come consiglia Alba in abbinamento, un Sannio Falanghina, vino bianco dall’assaggio fresco, scorrevole e sapido in chiusura.

Valeria

veggie burger violence

Continua a leggere La ricetta di un burger vegetariano per un #Planet5050 by 2030

Panino “tre colori” alla Guasacaca

Nonostante il tempo non sia bello ovunque in questo ponte del 1° Maggio, ci sono lo stesso i coraggiosi che han deciso di sfidare le intemperie per un bel picnic e ci sono anche chi non volendo sfidare nessuno han solo voglia di un panino dal gusto estivo e insolito per sperare nel sole.

Questo panino nasce così: dalla voglia di sole e gusti insoliti.

Insolito in fondo è solo l’aggiunta della guasacaca anche perché l’accoppiata caprino-barbabietola rossa è più che consolidata.
La guasacaca (da molti conosciuta come il guacamole venezuelano) è una salsa aromatica e fresca, dai gusti intensi che normalmente ben si sposa con il pollo arrosto o con i fritti, ma che qui è stata usata per dare carattere e un nuovo volto ad un panino che rischiava di essere “monotono” nella sua tranquillità.

Vegetariano, è dal punto di vista nutrizionale una bella bomba vista la presenza sia dell’avocado che del formaggio, e appunto per questo può essere visto come un pasto unico.

Accompagnate questo panino a un buon succo di frutta oppure a un bicchiere (caldo o freddo) di tè verde all’arancia, le sue note fresche e fruttate ben si sposano con l’aromaticità della preparazione.

Alba propone in abbinamento un COF Sauvignon, vino bianco agile e fresco al palato, invitante e pulito, di buona persistenza.

Valeria

DSCN4841

Continua a leggere Panino “tre colori” alla Guasacaca

Crepes al gianduia con barbabietola rossa caramellata

Cioccolato e fragole è un binomio di gusto e suggestioni amato non solo a tavola ma anche in letteratura e al cinema. Insomma una coppia vincente.

Tuttavia siamo a febbraio e non è certo tempo di andare per fragole. Del resto, ormai lo sapete, Passioni da Bere, ha un occhio attento alla stagionalità degli ingredienti.

Dunque che mi invento per sostituire il rosso e la freschezza di questi frutti?

Mi sono guardata attorno e voilà ecco la risposta: le barbabietole rosse!

Versatili, si sposano bene con ricette sia dolci che salate, hanno un sapore dolciastro e devono il tipico colore rosso porpora alla betaina, un pigmento solubile in ogni liquido.

Ed è proprio questa caratteristica a regalare quel bel colore al bortsch, la zuppa rossa più celebre al mondo, ma su questa ricetta torneremo un’altra volta.

Ora lasciatevi scivolare addosso il maltempo e le giornate uggiose e deliziatevi con questa golosità irresistibile.

Provate questa ricca crepes con un calice di Aleatico di Gradoli, vino rosso dolce e vellutato supportato da una buona freschezza, fruttato nel finale.

Valeria invece suggerisce di assaporare queste crepes con un Mount Huang, blend dal carattere dolce e profumato.

Alba

Crepes al gianduia con barbabietola rossa caramellata
Crepes al gianduia con barbabietola rossa caramellata

Ingredienti per le crepes Continua a leggere Crepes al gianduia con barbabietola rossa caramellata

Mini burger di lenticchie rosse e batido “tres en uno”

Un aperitivo in rosso.

Rosso che fa tanto autunno nelle foglie svolazzanti e nell’attesa del Beaujolais Nouveau.

Rosso come il mio gatto Ulisse col suo musetto contro il vetro della finestra a guardare l’invisibile mistero, privilegio esclusivo dei gatti.

Rosso intenso del batido che vi propongo oggi e che in Venezuela viene servito con l’immancabile arepita o con una succulenta empanada.

A Merida, meravigliosa città nelle Ande venezuelane dove ho avuto la fortuna di trascorrere alcuni mesi, c’era la fila al mercato per bere questo succo arricchito ahimé da un occhio di vacca, una roba disgustosa ma in tema col mood grottesco di questa festività.

Lungi da me servirvi questo macabro richiamo alla tradizione andina e llaneras, preferisco postarvi la ricetta dei miei burger vegetariani, una salutare alternativa alla carne.

Buen provecho!

Alba

burger

Continua a leggere Mini burger di lenticchie rosse e batido “tres en uno”