Trifle di pesche tabacchiere con crema al cioccolato bianco

Recatevi in riviera di Ponente spingendovi fino a Ventimiglia, oppure percorrete la via Emilia e raggiungete Bologna. In questo secondo caso siate discreti, l’amore vuole intimità.
Da questo punto di partenza, armatevi di Passione e mettetevi alla ricerca degli ingredienti segreti per preparare un piatto da veri gourmet.

Iniziate con l’andare su selciati di montagna e raccogliete sapientemente l’ Artemisia absinthium e fatene un distillato d’assenzio salutando la fatina verde tanto cara a Toulouse-Lautrec. Ci vuole una parte di follia.

Ebbri d’assenzio vi ritroverete vostro malgrado a scalare la vetta del monte Huashan in Cina, in una rete di sentieri impervi e pericolosi che conducono alla “casa del tè”. Assistete alla cerimonia del tè in religioso raccoglimento. Meditate su quanto bisogna sudare nella vita per arrivare alla meta e quanto grande sia la dose di coraggio mista a una puntina d’incoscienza.

Con un balzo spazio-temporale eccovi a Triora, un borgo suggestivo macchiato dal sangue antico delle streghe processate e condannate nel periodo dell’Inquisizione. Il femminile fa paura, una studiosa di antropologia lo sa.

Dalla Babilonia della stazione Termini, prendete l’86 o il 38 per giungere a via Salaria 113. Buttatevi a capofitto nei giochi di ruolo giostrandovi tra aule, lezioni, esami ma fate attenzione che questo mondo incantato non finisca per prendere troppo in giro il vostro futuro. Siate lungimiranti.

Dulcis in fundo (anzi dulcis in forno, considerando che il termometro sfiora i 40°C in questo rovente 25 luglio) mescolate con sapienza tutti questi ingredienti e aggiungete un pizzico di esotico rimpianto.

Non vi resta che impiattare: scegliete per la mise en place forme giunoniche, prosperose ma ben proporzionate e avrete confezionato una splendida Valeria 🙂

Brindate con un calice di Asti Spumante, vino dolce, fresco, leggero di alcol e dalla piacevolissima persistenza.

Se siete amanti dell’agrumato Valeria suggerisce di abbinare questi trifles a un bicchiere di fresco Lady Grey, in caso contrario la scelta di un Darjeeling Oolong è sempre perfetta.

Felice compleanno socia!

Alba

SONY DSC

Continua a leggere Trifle di pesche tabacchiere con crema al cioccolato bianco

Profiteroles con chantilly alla vaniglia

Il profiteroles è un dolce tipico della gastronomia internazionale dove viene rivisitato in continuazione: così abbiamo i bignè ripieni di chantilly e ricoperti di una glassa al cioccolato, oppure ripieni di gelato e affogati nella cioccolata calda, o ripieni di crema pasticcera oppure nella versione al cioccolato bianco. Qualsiasi sia la vostra preferenza il profiteroles è un piatto succulento che riscuote sempre molti consensi.

La chantilly, a differenza di quello che crede la maggior parte delle persone, è la panna montata zuccherata, mentre il connubio tra panna montata e crema pasticcera è denominata crema diplomatica.

Provate ad abbinare a tre di queste deliziose palline una tazza di Assam Signorile, tè indiano corposo ed elegante che si sposerà perfettamente con la morbidezza della panna e la forza del cioccolato.

Alba suggerisce in abbinamento un Asti spumante, vino dolce, fresco, dal profumo aromatico.

Valeria

profiterole

Continua a leggere Profiteroles con chantilly alla vaniglia

Crema al mascarpone con cannella

Due scuole di pensiero: gli amanti del panettone e quelli che proprio non sopportano uvetta e canditi e restano fedeli al burroso e soffice pandoro.

Questa crema mette da parte ogni rivalità: si sposa benissimo con entrambi ma può anche essere servita in singole coppette da dessert per deliziare gli ospiti con un’indimenticabile classico dolce al cucchiaio.

Si tratta di un sublime peccato di gola che non richiede cottura ed è’ dunque necessaria la scelta di ingredienti freschissimi e di ottima qualità.

Per aromatizzare la crema ho optato per un cucchiaio di brandy ma la scelta potrebbe ricadere anche sul Marsala, sul Rum, sul liquore all’arancia (il Cointreau per esempio).

Si avvicina la mezzanotte e non resta che brindare con un’invitante coppa dal delicato perlage, un Asti spumante, vino dolcemente aromatico e di puntuale freschezza.

Valeria invece propone di abbinarlo ad un tè natalizio come il Noël à Nice.

Alba

Crema al mascarpone con cannella - Foto di Walter Romano
Crema al mascarpone con cannella – Foto di Walter Romano

Continua a leggere Crema al mascarpone con cannella