Arista di maiale in agrodolce con purea di castagne

Le castagne e i marroni sono forse l’emblema di questa stagione.

Arrostite, bollite con alloro e semi di finocchio, ridotte in farina, sono frutti che, sotto quel loro ispido riccio, nascondono un ingrediente versatile da abbinare alla carne, alle verdure, ai risotti, alla polenta o da trasformare in golosissimi dolci e confetture, una vera chicca da gourmet.

Ricche di amidi, proteine, sali minerali e vitamine del gruppo B, si raccolgono e si trovano in commercio solo per un paio di mesi, ottobre e novembre.

Vi propongo una versione agrodolce dell’arista profumatissima e forse un po’ insolita ma molto delicata, dalla consistenza tenera. Secondo me una vera prelibatezza.

Per esaltare il bilanciamento dei sapori che compongono questo piatto succulento vi propongo di stappare una Barbera del Monferrato Superiore, vino rosso che regala un ventaglio di sentori intensi e un sorso pieno dalla freschezza sinuosa ma ben bilanciata.

Valeria suggerisce un Darjeeling G.F.O.P. (Golden Flowery Orange Pekoe) che grazie ai precisi rimandi al quadro olfattivo si sposa molto bene con l’insieme degli ingredienti.

Alba

arista di maiale in agrodolce con purea di castagne - foto di Walter Romano
arista di maiale in agrodolce con purea di castagne – foto di Walter Romano

Continua a leggere Arista di maiale in agrodolce con purea di castagne