Bignole con crema pasticcera

Dante dedicò un intero canto dell’Inferno ai golosi e io, in questo periodo, mi sento chiamata in causa 🙂  Vi siete imbattuti nella tentazione giusta!

Da Carnevale fino a San Giuseppe infatti, in cucina si frigge in un continuum godurioso che vede i bignè e le zeppole attrarci dalle vetrine delle pasticcerie.

Ma oggi è anche la festa del papà e ci vuole una ricetta semplice da realizzare perché non c’è regalo più gradito di quello fatto con le proprie mani.

Se anche voi amate esprimere tutto il vostro affetto con la soavità di un dolcino fritto e dal ripieno cremoso, indossate il grembiule da chef e mettetevi all’opera!

Per queste piccole bignole ci vuole un vino bianco dolce ma la dolcezza va controbilanciata da una vena sapida e minerale. Provate in abbinamento un calice di Moscato Passito di Baselice.

Valeria suggerisce invece una tazza di Matcha Geinmacha, tè verde giapponese dalle note minerali e di riso tostato.

Alba

bignola

Ingredienti per le bignole:

  • 200 grammi di farina
  • 250 ml di acqua
  • 80 grammi di burro
  • 30 grammi di zucchero semolato
  • 1 pizzico di sale
  • 4 uova
  • zucchero a velo
  • olio di arachide per friggere

Per la crema pasticcera:

  • 500 ml di latte
  • 50 grammi di farina
  • 150 grammi di zucchero
  • 5 tuorli
  • buccia di limone non trattato

Preparate la crema pasticcera.

Scaldate il latte con la buccia di limone e metà dose di zucchero.

Montate i tuorli col resto dello zucchero e poi incorporate la farina setacciata.

Versate un mestolino di latte bollente nelle uova, mescolate bene e poi versatelo tutto nel composto.

Mettete di nuovo tutto nella pentola e fate addensare la crema sul fuoco a fiamma bassa.

Quando la crema è pronta versatela in una ciotola di vetro o di ceramica e copritela a contatto con una pellicola. Lasciatela raffreddare e ponetela in frigo.

Ora preparate le bignole.

Versate l’acqua in una pentola, aggiungete il burro, lo zucchero semolato e un pizzico di sale, portate a ebollizione.

Abbassate la fiamma e unite a pioggia la farina. Mescolate bene e velocemente fino a ottenere un impasto liscio, poi togliete dal fuoco. Sbattete le uova in una ciotola e incorporatele poco per volta all’impasto che dovrà avere una consistenza molto morbida.

Versate in una padella abbondante olio di arachidi e portatelo alla temperatura di 160°.

Prelevate l’impasto a cucchiaiate e adagiatelo nell’olio bollente e friggete poche bignole alla volta perché aumentano di volume. Quando saranno gonfie alzate leggermente la fiamma e fatele dorare su entrambi i lati.

Scolatele man mano e passatele sulla carta assorbente.

Completate la frittura di tutte le bignole e ricordatevi di abbassare la temperatura tra una cottura e l’altra. Quando si saranno completamente raffreddate farcitele con la crema pasticcera aiutandovi con una siringa per dolci o con la sac a poche.

Spolverizzate con lo zucchero a velo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...