Capitolo 24 e una tazza di Earl Grey

 
Elisa vaga per il borgo un po’ alla scoperta delle sue vie un po’ per andare nell’unico punto del paese (vicino alla vecchia panetteria ormai chiusa) in cui il cellulare ha campo! Riesce a mandare un messaggio vocale alle amiche rassicurandole e sdrammatizzando sul fatto che non ci sia rete. Poi fa una foto di getto e la manda a Daniele: non aspetta una risposta perché fugge di nuovo nella zona off-line. Infine si mette alla ricerca dell’ufficio postale (che scoprirà essere la stessa tabaccheria): se qualcuno le spediva la camelia gialla da quel paese avrebbe dovuto passare da lì!
L’Earl Grey del titolo è il barista: un tipo, scontroso e di poche parole.

Più vado avanti nella lettura e più mi sembra di stare a Triora: nei suoi vicoli e tra la sua gente…
Valeria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.