Tikvenik – La tradizionale torta bulgara di zucca

MANCA 1 SETTIMANA A NATALE!

Ok, devo mantenere un contegno professionale…ARGH!

Comunque visto il periodo festivo Alba e io abbiamo iniziato a proporvi idee partendo dai Tranci di tonno con olive taggiasche e pachino, perfetti per una Vigilia di magro e vi accompagneremo fino alla prima settimana di Gennaio 2017 con piatti perfetti per le vostre tavole imbandite.

La proposta di oggi è un tipico dolce bulgaro preparato proprio per l’inizio dell’inverno e per le feste di Natale: è una sorta di banitsa, ovverosia una chiocciola di pasta fillo ripiena in vari modi (la più famosa è la banitsa con formaggio e uova), ma dolce servita come dessert o come parte di una ricca colazione.

Il ripieno (della polpa di zucca dolce e aromatizzata) è inserito a crudo e cuoce direttamente in forno, ma se non gradite il gusto forte della zucca, potete cuocerla in forno precedentemente e poi usarla per il ripieno già cotta.

Per completare il quadro di fine autunno vi consiglio di abbinare questo dolce a una tazza di Darjeeling.

Alba suggerisce in abbinamento un Verduzzo Friulano, vino dolce e delicato nel gusto, con chiusura fresca e aromatica.

Valeria

p_20160930_100609.jpg

Ingredienti

  • 500g di pasta fillo
  • 800g di zucca
  • 200g di zucchero
  • 150g di noci
  • 100ml di olio di semi di girasole
  • cannella

Preriscaldate il forno a 180°C

Su un tavolo di lavoro stendete i fogli di pasta fillo uno sull’altro a formare un cerchio grande quanto una pizza.

Lavate, sbucciate, rimuovete i semi e i filamenti alla zucca e infine grattugiatela.

Mescolate la zucca allo zucchero e insaporite l’impasto con generosa cannella.

Frantumate le noci in granella e unitele al ripieno.

Usate l’olio per ungere i fogli di pasta fillo (durante la cottura diventeranno croccantissimi).

Distribuite su tutta la superficie del cerchio.

Con attenzione arrotolate, tipo enorme involtino, la pasta fillo con all’interno la zucca.

A sua volta il rotolo andrà avvolto a spirale/chiocciola.

Trasferite la chiocciola in una teglia unta e infornate finché la superficie del dolce non sarà ben dorata e croccante.

Un’altra tecnica è quella di usare pochi fogli unti di fillo alla volta per formare dei rotoli più piccoli; sistemarli man mano nella teglia per andare a disegnare la chiocciola e infine infornarli.

Sfornate e lasciate raffreddare completamente.

Servite il tikvenik cosparso di zucchero a velo e, se piace, con dello yogurt come salsa.

4 pensieri su “Tikvenik – La tradizionale torta bulgara di zucca

      1. Certo, anchio amo abbinare il vino più appropriato al piatto che preparo, come hai potuto vedere a fine ricetta😉ma da oggi, avrò senz’altro un valido riferimento col tuo interessantissimo Blog🌻ed anche il Te, rappresenra ” un mondo” cosi diverso e affascinante 🍵Grazieeee e keep in touch😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...