Nidi di carote arrosto con insalata di sorgo, mandorle e datteri

Sorgo e mais a confronto
Sorgo e mais a confronto

Adesso che vivo in Emilia per tornare a casa passo accanto a una distesa infinita di campi coltivati, anzi, direi di più, casa mia è tra quei campi: girasoli, grano, patate, mais e sorgo crescono con i loro ritmi a colorare le marroni distese.

Visto che è un po’ che non preparo una ricetta specifica “Senza Glutine” ho deciso di presentarvi il sorgo: questo cereale ha quasi l’80% della coltivazione italiana concentrata in Emilia-Romagna, è naturalmente senza glutine e ha un gusto delicato e dolciastro che non vi farà rimpiangere né il riso né il mais.

Pianta versatile è usata principalmente nei paesi sviluppati come pianta da foraggio o per creare sciroppi o bioetanolo, ma è anche una delle basi della cucina africana, tanto che sta venendo riscoperta come cereale nelle cucine degli chef.

Una curiosità: le famose scope di saggina sono fatte con gli steli del sorgo.

Provate ad abbinare questo piatto a un tè corposo come l’Assam: le sue note quasi di caffè andranno a fondersi con la dolcezza di questa preparazione.

Alba suggerisce in abbinamento un Colli Orientali del Friuli Pinot Grigio, vino bianco fresco e di spiccata persistenza minerale.

Valeria
p_20160822_134240_1_p_2_1.jpg

Ingredienti per 2 persone

per le carote

  • 450g di carote
  • olio vegetale
  • sale

per l’insalata di sorgo

  • 160g di sorgo bianco
  • erba cipollina
  • olio extravergine di oliva
  • succo di limone
  • sale

per la salsa di senape al miele

  • 1 cucchiaino di aceto di vino bianco
  • 1/2 cucchiaio di senape (tipo Dijone o fatta in casa)
  • 180ml di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 2 cucchiai di miele
  • sale

per completare

  • 4 datteri snocciolati
  • rucola
  • mandorle tostate e salate

Preparate l’insalata di sorgo.
Seguendo l’indicazione sulla confezione cuocete il sorgo: ad esempio nel mio caso ho lasciato il cereale a bagno in acqua fredda per 2 ore, l’ho scolato, ho aggiunto 3 parti di acqua e l’ho cotto per circa 15 minuti.
Scolatelo e raffreddatelo come una qualsiasi insalata di riso.
Preparate un condimento a base di erba cipollina, 3 cucchiai di olio, 1 cucchiaio di succo di limone e sale.
Unite il condimento al sorgo, mescolate bene e lasciate da parte.

Preriscaldate il forno a 200°C

Lavate accuratamente le carote sotto l’acqua corrente, cimatele, asciugatele e tagliatele a “spaghetti” con l’apposito attrezzo o con un coltello affilato.
Disponete gli spaghetti di carote su una teglia da forno, ungetele abbondantemente (basteranno 3-4 cucchiai di olio), salatele e mischiate il tutto con le mani per uniformare.
Infornate per circa 10 minuti.
Sfornate e lasciate da parte.

Preparate la salsa al miele.
In una ciotola versate tutti gli ingredienti e frustate fino ad avere una salsa uniforme.

Impiattate: con le carote formate un nido su ogni piatto, riempite il buco di insalata di sorgo, decorate il tutto con la rucola precedentemente lavata e asciugata, le mandorle salate e il dattero. Condite con una dose di salsa al miele.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...