Shakshouka (Uova in Purgatorio)

13071951_10209151038471239_8241094327789055675_oLa shakshouka è un piatto a base di uova di origine nord-africana che, grazie alle varie immigrazioni specie ebraiche, ha conosciuto una notevole fortuna sulle tavole di tutto il mondo. Il suo nome originale significa mistura, mentre in Italia è denominato “Uova in Purgatorio” o, come a volte viene tradotto malamente in inglese, “Eggs in Hell”.

La ricetta è semplice e gustosa e consiste in uova cotte in un sugo ristretto e speziato. Normalmente è un piatto conviviale poiché cucinato in un’unica grande pentola da cui tutti mangiano assieme, ma ho optato per una soluzione più in linea con le nostre abitudini e scelto di preparare delle porzioni monodose. Io ho aggiunto un po’ di paprika forte per dargli quel piccantino piacevole di fondo, ma se lo preferite più “forte” potete aggiungere del peperoncino e del cumino.

Se non siete uomini e donne da scarpetta allora non pensate nemmeno di prepararla: la shakshouka va accompagnata da generose fette di pane o da pita da intingere nel sugo e per deliziarsi del tuorlo cremoso.

E’ un piatto perfetto per pranzo, ma viene usato anche come ricca colazione o per il brunch, magari in stile vegetariano; ne esistono anche varianti in verde (senza pomodoro e con gli spinaci) e varianti vegane (con il tofu o l’avocado al posto delle uova).

Abbinatelo a un bicchiere o a una tazza di English Breakfast (in questa stagione meglio freddo) per esaltare il gusto delle uova e sostenere la ricchezza del piatto.

Alba propone in abbinamento un Frascati Superiore, vino bianco morbido ben bilanciato da freschezza e misurata sapidità. Di buona persistenza.

Valeria

13048171_10209151039351261_6780664623244316930_o

Ingredienti per 1 persona

  • 1 uovo
  • circa 1/2 lattina di polpa di pomodoro
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 friggitello
  • paprika forte
  • 4 cucchiai d’olio extravergine di oliva

Asportate il picciolo al friggitello, incidetelo da un lato e asportate i semi e i filamenti. Lavatelo accuratamente.

Preparate il sugo. Soffriggete l’aglio nell’olio, aggiungete il pomodoro e condite con la paprika. Fate cuocere coperto a fuoco lento per 10 minuti. Scoperchiate, aggiungete il sale e il friggitello. Cuocete finché il sugo non sarà pronto e denso.

A questo punto rompete al centro del padellino l’uovo in stile “occhio di bue” e lasciatelo rapprendere a fuoco dolce (il tuorlo dovrà rimanere morbido).

Servite direttamente in tavola con abbondante pane di accompagnamento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...