Empanadas argentine

L’arte di racchiudere un ripieno delizioso all’interno della pasta è conosciuto OVUNQUE!

Ovviamente sia il ripieno che la pasta variano da posto a posto e la fama di quel dato piatto può rimanere nell’area regionale o sfondare ogni confine e arrivare anche dall’altra parte del mondo.

Ok, mi sono lasciata andare un po’ all’epica, ma devo dire che le empanadas sono famose, molto, e in questi giorni in cui l’Estate è esplosa, il Mondo guarda alle competizioni sportive del Sud America e il cibo da strada spopola, mi è venuta voglia di proporvi questa ricetta.

L’Argentina non è esattamente un paese piccolo e la ricetta delle empanadas varia molto dalla zona e dalle materie prime della regione in cui vengono prodotte: dal canto mio ho scelto una ricetta “cipollosa” e carnivora per far contento il mio compagno che guarda con sospetto le verdure. >_<

La presenza dello strutto sia nel ripieno che nell’impasto mi rimanda un po’ alla cucina contadina di alcune regioni italiane e sono sicura che le mie amiche sarde non avranno problemi a realizzare queste empanadas.

Per l’abbinamento scegliete un Pu Ehr Shu Cha per le empanadas fritte o un Keemun per quelle al forno.

Valeria

Empanadas fritas
Empanadas fritas

Ingredienti per 30 empanadas

per la sfoglia

  • 1Kg di farina 00
  • 100g di strutto
  • 8g di sale fino
  • acqua calda quanto basta

per il ripieno

  • 500g di carne macinata
  • 1 Kg di cipolle
  • 16g di strutto
  • sale
  • pepe o peperoncino
  • paprika
  • cumino
  • origano
  • 10 olive verdi snocciolate tagliate a rondelle
  • 5 uova sode tagliate a pezzi

per la cottura

  • al forno: tuorlo d’uovo sbattuto
  • fritte: olio di semi di arachidi

Preparate il ripieno.
Sbucciate, lavate e tritate la cipolla. In un tegame fate fondere lo strutto e cuoceteci le cipolle senza imbiondirle. Unite la carne, conditela con il pepe o il peperoncino e rosolatela. Salate.
Spegnete il fuoco e aggiungete a gusto l’origano, la paprika e il cumino (in questo modo il gusto rimarrà più netto).
Lasciate intiepidire e poi spostate il tutto a riposare in frigo.

Preparate la pasta. in un pentolino fate sciogliere lo strutto con un po’ di acqua calda. Nella planetaria versate la farina, il sale e, mentre mescolate con la “foglia” unite lo strutto disciolto. Appena l’impasto si sarà amalgamato, cambiate la spatola con il gancio e impastate, aggiungendo poco alla volta l’acqua, fino ad ottenere una pasta perfettamente liscia.
Avvolgete la palla di pasta nella pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigorifero per 15 minuti.

Passato il tempo stendete la pasta per ricavarne circa 30 dischi.

particolare del ripieno con uovo sodo
particolare del ripieno con uovo sodo

Prelevate il ripieno dal frigo e, se avrà formato del liquido, scolatelo. Posizionate un po’ di ripieno al centro di ogni disco di pasta, assieme a un pezzetto di uovo sodo e a uno di oliva verde.

Chiudete le empanadas in modo da formare delle mezze lune: potete sigillare i bordi pigiandoli con una forchetta o, più tradizionalmente, ripiegandoli su sé stessi.

Conservate le empanadas crude in frigo in attesa di cuocerle.

Per la cottura in forno: preriscaldate il forno a 180°C. Spennellate la superficie delle empanadas con tuorlo d’uovo sbattuto e infornate fino a doratura.
(Per avere un ripieno sugoso coprite le empanadas con della carta stagnola per non farle seccare)

Per la frittura: portate a temperatura l’olio e friggete le empanadas poche alla volte, rigirandole fino a doratura. Fate perdere l’olio in eccesso su della carta per fritti.

Servitele in entrambi i casi ben calde, accompagnandole con salse e insalata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...