Spaghettini di riso alle verdure

Gli spaghettini di riso e quelli di soia sono un classico della cucina cinese che noi tutti conosciamo, ormai da parecchi anni è facile trovarli anche non nei supermercati etnici in versione secca.

Gli spaghettini di riso saltati con le verdure possono essere conditi a fantasia utilizzando la verdura di stagione, ma sempre tenendo conto che la cottura sarà velocissima e a fiamma molto alta: in caso contrario ci si ritroverà con delle verdure molli e gli spaghettini uniti in un unico blocco.

Se non si riuscisse a gestire contemporaneamente più pentole potete cuocere in anticipo gli spaghettini, scolarli, passarli sotto l’acqua fredda e condirli con un filo d’olio: saltandoli in padella saranno perfetti.

(Non vi piacciono gli spaghettini di riso? Provate questa ricetta con dei tagliolini all’uovo! 😉 )

Due ingredienti sono un po’ particolari: il bok choy e la salsa Sriracha.
Il bok choy è una verdura della famiglia dei cavoli e delle rape, ma assomiglia a una piccola bietola sia nell’aspetto che nel gusto. Lo si trova facilmente nei negozi etnici che hanno anche il banco di frutta e verdura; in caso contrario potete utilizzare una qualsiasi verdura a foglia verde.
La salsa Sriracha è una salsa piccante originaria del sud-est asiatico che tra il 2012 e il 2014 ha avuto un boom di tendenza incredibile, non si poteva leggere una qualsiasi ricetta in internet che chiunque aggiungeva un po’ di questa salsa: un vero trend!
In Italia è stata sdoganata dai media nel 2015 e non è troppo difficile trovarla nei negozi etnici. In caso non riusciste a trovarla ripiegate su un bell’olio al peperoncino nostrano.

Godetevi una ciotola di questi spaghetti abbinandoli a una tazza di Tie Guan Yin, oolong complesso che riesce a sostenere sia l’aromaticità del piatto sia il piccante della salsa.

Alba propone in abbinamento un Alto Adige Müller Thurgau, vino bianco fresco, di elegante mineralità e dalla tipica impronta aromatica. Nel caso il gusto del piatto venga arricchito dalla salsa piccante sarà necessario orientarsi su un vino più morbido come un Collio Goriziano Bianco, capace di attenuare note così marcate.

Valeria

DSCN6032

Ingredienti per 4 persone

  • 320g di spaghettini di riso
  • 1 cucchiaio di olio di semi di arachide
  • 1 spicchio di aglio
  • 100g di funghi champignon puliti
  • 1 cipollotto
  • 1 peperone
  • 1 carota
  • 1 cucchiaio di vino Shaoxing (vino di riso)
  • 1 manciata di taccole (piselli mangiatutto)
  • 1 manciata di bok choy

per la salsa

  • 3 cucchiai di salsa di soia
  • 1 cucchiaino di olio di sesamo
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaino di acqua

per servire

  • salsa Sriracha

Preparate tutti gli ingredienti per la cottura in modo da averli velocemente a disposizione.

Pulite i funghi e tagliateli a fettine.
Mondate, lavate e tagliate a julienne le carote.
Lavate, rimuovete le cime e spezzettate grossolanamente le taccole.
Eliminate il picciolo, i filamenti interni e i semi del peperone; lavatelo e tagliatelo a listarelle.
Lavate accuratamente il bok choy e tagliatelo grossolanamente.
Lavate accuratamente il cipollotto e tagliatelo a julienne.
Sbucciate, lavate e tritate l’aglio.

In una ciotolina mescolate la salsa di soia, lo zucchero, l’acqua e l’olio di sesamo.

Mettete sul fuoco una pentola di acqua per cuocere gli spaghettini. Sul retro delle confezioni è facile trovare le istruzioni di cottura: seguitele attentamente.

Nel frattempo in un wok o in una padella salta-pasta scaldate l’olio di semi e soffriggete l’aglio con i funghi e la parte bianca del cipollotto (più dura).

Sempre a fiamma alta, unite i peperoni e le carote, saltateli e sfumateli con il vino.

Unite le taccole, la parte verde del cipollotto e infine il bok choy: cuocete finché il bok choy non si sarà appassito.

Le verdure dovranno rimanere croccanti.

Unite gli spaghettini appena scolati dall’acqua di cottura e conditeli con la miscela di salsa di soia.

Saltateli a fiamma vivace, mescolandoli in modo da non farli diventare un blocco unico e impregnarli di salsa (in caso unite ancora un pochino di olio).

Serviteli fumanti e accompagnandoli da un po’ di salsa Sriracha.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...