Polipetti in umido con piselli e gamberi serviti con couscous

Per la ricetta del giorno mi sono ispirata alla cucina delle trattorie romane, cucine antiche dove è ancora possibile gustare le seppie o i calamari coi piselli.

Pietanza semplice ma prelibata che ho contaminato con la tradizione partenopea del polipetto, ho arricchito con i gamberi e ho completato col couscous per renderlo piatto unico.

Le preparazioni in umido rendeno i polipetti e i moscardini particolarmente morbidi e gustosi.

Per questa ricetta andranno benissimo anche i calamaretti o le seppioline basta solo regolarsi con i tempi di cottura.

Sentirete che profumo!

Suggerisco in abbinamento un calice di Cirò rosato, vino sapido, fresco e piacevole al palato, con una decisa impronta minerale e una chiusura dai ritorni fruttati ed erbacei.

Valeria propone per questo piatto primaverile e dalla tendenza dolce un Long Jing, pregiato tè verde cinese dalla nota di castagne e con una spiccata astringenza.

Alba

SONY DSC
Polipetti in umido con piselli e gamberi serviti con couscous

Ingredienti

  • 500 grammi di polipetti
  • 6 gamberi
  • 200 grammi di piselli freschi sgranati
  • 100 grammi di polpa di pomodoro
  • ½ bicchiere scarso di vino bianco secco
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaino di prezzemolo tritato
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe rosa

Pulite bene i polipetti, sciacquateli sotto l’acqua corrente e tagliate quelli più grossi a listarelle o ad anelli.

Tritate finemente lo scalogno, quindi doratelo insieme all’aglio in una padella larga con un filo d’olio extravergine.

Aggiungete i polipetti, salateli e fateli cuocere per qualche minuto a fiamma vivace.

Sfumate col vino bianco, fate evaporare completamente, poi aggiungete i piselli e il prezzemolo.

Lasciate insaporire per un paio di minuti e versate infine la polpa di pomodoro. Regolate di sale e pepe, coprite la pentola e proseguite la cottura per 30 minuti a fuoco basso fino a che i polipetti risulteranno teneri.

Nel frattempo eliminate le teste e i carapaci dei gamberi, incidete il dorso con un coltello ed eliminate il filo nero tirandolo via delicatamente con uno stecchino.

Mettete le teste dei gamberi in una padella, accendete la fiamma e versate un goccio di vino bianco. Schiacciate con una forchetta per far uscire il liquido, sfumate e filtrate il sughetto.

Versate questo sughetto e i gamberi sgusciati nella padella con i calamari e lasciate cuocere ancora per pochi minuti.

Servite ben caldo con un couscous di grano duro integrale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.