Arrosto di manzo con purea di cipolle di Banari al vino Cannonau

L’arrosto è un po’ il piatto forte per eccellenza, fa subito domenica in famiglia e per Pasqua ve lo proponiamo in una versione semplice e aromatica, accompagnata da una purea di cipolle dal bellissimo color rosa e dal gusto esplosivo.

La ricetta prende una nota sarda grazie all’utilizzo di due eccellenze dell’isola: il vino Cannonau e la cipolla di Banari.

Le cipolle di Banari sono ENORMI e non dico tanto per dire: la più piccola pesa 400g e si può arrivare anche a 1Kg; in più hanno un sapore particolarmente dolciastro che ben si abbina a moltissime pietanze. Trovarle al di fuori della Sardegna è sempre un po’ un problema, ma se avete un buon fornitore dovrebbe riuscire a procurarvele, in caso contrario aspettate Luglio (di solito il 25) e andate direttamente sul posto alla Fiera che viene organizzata ogni anno proprio in onore di questa qualità di cipolla.

Sorseggiate una tazza di Keemun, tè rosso cinese dolce e speziato con una leggera nota di affumicatura che andrà a completare il gustoso bouquet dell’arrosto.

Alba suggerisce in abbinamento un Cannonau di Sardegna, vino rosso dal sorso caldo e profondo, morbido e dolce nei tannini, rinfrancato da un nerbo di freschezza.

Valeria

DSCN5876

Ingredienti per 4 persone

  • 600g di lombata di manzo
  • 2 spicchi di aglio
  • rosmarino
  • pepe nero
  • salsa di senape casalinga
  • sale
  • 200ml di vino rosso Cannonau
  • acqua

per la salsa

  • 1 cipolla di Banari (o 2 grandi dorate)
  • 30ml di olio evo
  • 200ml di vino rosso Cannonau
  • 125ml di fondo di cottura dell’arrosto
  • 1 cucchiaino di salsa di senape tipo Dijone
  • sale
  • pepe nero

Portate a temperatura ambiente la carne.

Preriscaldate il forno a 230°C

Mondate e tritate finemente l’aglio. In una ciotolina mescolate l’aglio tritato, la salsa di senape, il rosmarino aggiustando di sale e pepe. Con questo impasto spennellate tutta la superficie della lombata.
Aiutandovi con dello spago da cucina legate il pezzo di carne in modo che mantenga una forma regolare.

Adagiate l’arrosto così preparato in una rostiera o in una teglia, inseritegli un termometro da cucina che possa andare in forno o preparatelo accanto al piano di lavoro per utilizzarlo all’occorrenza.
Il termometro va inserito con la punta a toccare il cuore del pezzo di carne ed evitando di inserirlo in corrispondenza di pezzi di grasso.

Infornate l’arrosto per circa 10 minuti.

Passato il tempo abbassate la temperatura del forno a 150°C e continuate la cottura per circa mezz’ora o fino a quando il termometro non segnerà 65°C per una cottura media, 70°C per una ben cotta. Comunque si suggerisce di non superare i 73°C per evitare di avere un arrosto troppo secco.

Durante la cottura irrorate spesso la superficie con il vino e, se infine non bastasse, con un po’ d’acqua.

A cottura ultimata sfornate l’arrosto e avvolgetelo nella carta stagnola nel frattempo che preparate la salsa.

Filtrate il fondo di cottura dell’arrosto e tenetelo da parte.

DSCN5870Mondate e tritate la cipolla.

In una casseruola fate dorare a fiamma vivace il trito con l’olio di oliva, aggiungete il vino e il fondo di cottura e abbassate la fiamma. Lasciate stufare girando ogni tanto per 20 minuti.
Al termine della cottura aggiungete la salsa di senape e regolate di sale e pepe.

Con un frullatore a immersione uniformate la salsa.

Servite le fette di arrosto sormontate dalla salsa.

Un pensiero su “Arrosto di manzo con purea di cipolle di Banari al vino Cannonau

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...