La ricetta di un burger vegetariano per un #Planet5050 by 2030

Eccoci di nuovo alla nostra consueta ricetta “in rosa” per la Festa della Donna, uno spazio in cui lasciamo un po’ da parte l’aspetto prettamente culinario per parlare di un argomento che il più delle volte viene preso sottogamba gli altri 364 giorni e che molte delle pratiche quotidiane a cui siamo abituate non fanno che inasprire: la discriminazione e l’uguaglianza di genere.

Le donne hanno diritto al pieno e uguale godimento di tutti i loro diritti umani e di essere libere da ogni forma di discriminazione. Tuttavia, la discriminazione nei confronti delle donne persiste in molte aree, direttamente e indirettamente, attraverso le leggi, le politiche, le norme sociali, le pratiche e gli stereotipi di genere. L’uguaglianza di genere di fronte alla legge non significa necessariamente che le donne in pratica hanno pari opportunità.

Questa infografica delle Nazioni Unite dà un’occhiata più da vicino alle varie forme di discriminazione che le donne devono affrontare nel mondo (quindi anche da noi).
Infographic: Human rights of women

Mentre questa ci dà l’idea che l’uguaglianza di genere è ancora lontana.
Infographic: Gender equality – Where are we today?

La ricetta di oggi è volutamente “maschile” nell’aspetto, in quell’ottica in cui si vuole i pub e le paninoteche frequentate da uomini, “violenta” per quel coltello piantato come se nulla fosse ed “eccessiva” per quell’idea che le donne non possono e non devono mangiare, ma il tutto è in versione vegetariana… quasi un affronto allo stereotipo; gli ingredienti usati vengono quasi tutti da imprese femminili, dal commercio equo-solidale e dal BIO (per identificare le imprese femminili rivolgetevi ai commercianti o alla camera di commercio).

La ricetta della polpetta di barbabietola è tratta dritta dritta da Clea, autrice del blog Clea Cuisine.

Gli ingredienti sono per 6 panini, numero ideale da dividere tra amiche e amici o tra parenti, in una convivialità che esige l’aiuto in cucina, la condivisione e la discussione. Da bere potreste scegliere la classica birra Porter, o una tazza di Kukicha tostato, tè giapponese dal gusto forte e dolciastro con una delicata nota di caffè che ricorda il cioccolato fondente o , come consiglia Alba in abbinamento, un Sannio Falanghina, vino bianco dall’assaggio fresco, scorrevole e sapido in chiusura.

Valeria

veggie burger violence

Ingredienti per 6 panini

  • 2 avocado maturi
  • 6 uova
  • burro per friggere
  • 2 mozzarelle (o fettine di formaggio)

per il pan focaccia

  • 200g di patate lesse
  • 300g di farina manitoba
  • 25g di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 2 cucchiaini di sale
  • 1 cucchiaino di timo secco (oppure za’atar)
  • 125g di yogurt
  • 20ml di olio evo
  • latte
  • semi di lino ( oppure semi di sesamo)

per le polpette di barbabietola e fagioli

  • 240g di barbabietola cotta
  • 240g di fagioli borlotti cotti
  • 1 spicchio di aglio
  • 50g di fiocchi di avena
  • 25g di semi di girasole
  • 2 cucchiai di farina di ceci
  • sale
  • pepe

per le polpette di tofu e carciofi

  • 150g di fondi di carciofo
  • 1/2 cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • 250g di tofu affumicato
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • sale
  • 60g di bulgur di grano duro
  • 120ml di passata di pomodoro
  • 250ml di acqua
  • 1 cucchiaino di cumino
  • 1 cucchiaino di origano
  • 2 cucchiai di farina di ceci

per la salsa “rosa” piccante

  • 1 dose di maionese (potete farla voi stessi con la nostra ricetta)
  • 400g di pomodori
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • 1 spicchio di aglio
  • 1/2 cipolla
  • 1 foglia di alloro
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico
  • 1 cucchiaio di aceto bianco
  • 1 cucchiaio di sciroppo di agave
  • sale
  • peperoncino Jalapeno (oppure paprika forte)

Potete preparare la salsa anche il giorno prima.
Lavate i pomodori, tagliateli in due e disponeteli con la buccia rivolta verso il basso su una placca ricoperta di carta da forno. Se usate i Jalapeno freschi trattateli alla stessa maniera. Condite con sale e olio e infornate a 200°C per circa 1 ora.
Versate i pomodori e il peperoncino cotto in un frullatore, unite tutti gli altri ingredienti e frullate fino ad avere una salsa omogenea. Lasciate raffreddare.
Unite la maionese e la salsa di pomodoro piccante per ottenere una salsa rosa.
Conservatela chiusa in un barattolo in frigorifero.

Preriscaldate il forno a 60°C, spegnete e lasciate l’ambiente caldo.
Preparare il pan focaccia.
Fate lessare (possibilmente in pentola a pressione) le patate, sbucciatele, pesatele e passatele con lo schiacciapatate. Lasciate raffreddare.
Se aveste preparato più patate del dovuto nessun problema: tagliatele a spicchi, conditele con olio e rosmarino e passatele in forno finché non si doreranno e avrete un ottimo contorno! 😉
Nella planetaria versate la farina, il lievito sbriciolato e lo zucchero: mescolate brevemente. Unite le patate schiacciate e fredde, l’olio e iniziate a impastare. Versate lo yogurt e dopo qualche minuto il timo e il sale: lavorate per 10 minuti. L’impasto dovrà risultare appiccicoso e se lo trovate troppo secco aggiungete poco latte (regolatevi un cucchiaio alla volta).
Ponete il panetto a lievitare nel forno spento per 2 ore.

Preparate la base per le polpette di tofu e carciofi.
Scolate e sbriciolate il tofu.
Lessate i fondi di carciofo, scolateli e riduceteli a pezzettini.
Mondate e tritate la cipolla e l’aglio. In una padella versate l’olio e soffriggete il trito di aglio e cipolla; aggiungete i carciofi a pezzi, salate e cuocete per 5 minuti. Unite nella padella il bulgur, la passata di pomodoro e l’acqua. Cuocete a fiamma dolce per 7 minuti.
Togliete dal fuoco e unitevi il tofu sbriciolato e le spezie.
Coprite e lasciate raffreddare.
Infine unite la farina di ceci e formate 6 polpette a forma di hamburger.

Preparate la base per le polpette di barbabietola e fagioli.
In un food processor versate tutti gli ingredienti delle polpette e con la funzione a impulso ottenete una specie di macinato grossolano.
Ungete 6 formine da crostatine e riempitele con l’impasto.

Passate le due ore di lievitazione, preriscaldate il forno a 180°C. Infarinatevi le mani e dividete l’impasto lievitato in 6 porzioni che adagerete su una placca ricoperta di carta da forno.
Aspettate che il forno arrivi a temperatura, lasciando i pan focaccia crudi coperti con un panno a lievitare ancora un po’. Prima di infornare spennellate la superficie dei panini con poco latte e cospargeteli di semi.
Infornate per circa 25 minuti.

Cotti i pan focaccia e sfornati, infornate le polpette di tofu adagiandole su una placca ricoperta di carta forno cuocendole per 15 minuti e infine quelle di barbabietola cuocendole per 20 minuti.

Intanto preparate 6 uova all’occhio di bue (al padellino) sciogliendo del burro in una padella antiaderente e cuocendo le uova senza far bruciare i bordi.

Sbucciate gli avocado e schiacciateli con una forchetta.

Montate i panini: aprite i pan focaccia, distribuite un po’ di avocado sul fondo, una polpetta di tofu e carciofi, delle fettine di mozzarella, una polpetta di barbabietola e fagioli, un uovo all’occhio di bue e condite con la salsa rosa piccante. Chiudete il panino e, se nel frattempo si è raffreddato, scaldatelo leggermente in forno tiepido.

Un pensiero su “La ricetta di un burger vegetariano per un #Planet5050 by 2030

  1. mangiato….è BUONISSIMO…non vi accorgerete mai che i due burger sono fatti con carciofi e barbabietole e non con carne…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...