Filetti di cefalo con pomodorini e uvetta

Cefalo in realtà è un nome comune per una rosa di pesci differenti, ma ben noti sia per essere i preferiti dai pescatori “privati” sia perché con le loro uova si produce la famosa bottarga.

Purtroppo non è così comune trovare dei filetti di cefalo già belli e pronti, ma se avete un pescivendolo di fiducia (o un amico o parente che va a pescare) chiedetegli gentilmente di sfilettarveli e il gioco sarà fatto.

Una cosa che accomuna questa famiglia è che i pesci, se sono costretti a vivere in zone chiuse e fangose, tendono a nutrirsi di fango (alla ricerca di zooplancton) e a trasferire questo “sapore” alle carni: assicuratevi che ciò che acquistate provenga da zone aperte o da allevamenti estensivi.

In questo periodo poi le carni risultano sode, saporite e grasse, ideali per far entrare questo pesce in una cena anche festiva.

Provate questo piatto accompagnandolo a una tazza di Sencha Kagoshima, tè verde giapponese dalla deliziosa nota dolciastra.

Alba consiglia in abbinamento un Contessa Entellina Chardonnay, vino bianco rinfrancato da una robusta spinta alcolica, di vivace freschezza e sapidità.

Valeria

DSCN5323

Ingredienti per 6 persone

  • 12 filetti di cefalo
  • 375g di pomodorini
  • 1 cipolla grande
  • 75g di uva passa
  • 75g di olive verdi in salamoia
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • farina
  • 190ml di vino bianco secco
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe

Ammollate l’uvetta in acqua tiepida per circa 15 minuti.

Sciacquate e tamponate i filetti di cefalo.

Infarinateli uniformemente da entrambi i lati.

Scaldate in una padella un dito di olio e friggete i filetti, da entrambi i lati, due alla volta, fino a renderli dorati.

Lasciateli perdere l’olio in eccesso su della carta per fritti.

Mondate e tritate finemente la cipolla.

Sciacquate le olive, denocciolate e tritatele.

Lavate i pomodorini e tagliateli grossolanamente.

In una padella abbastanza larga versate un filo di olio e rosolate la cipolla tritata.

Quando sarà traslucida unite le olive tritate e l’uvetta scolata.

Saltate per qualche istante e unite i pezzetti di pomodoro.

Sempre a fiamma vivace asciugate la salsa.

Appoggiate i filetti sul letto di verdure, unite il vino e lasciate sfumare.

Regolate di sale e pepe, lasciate asciugare ancora qualche istante e spegnete la fiamma.

Servite con un buon trito di prezzemolo.

Un pensiero su “Filetti di cefalo con pomodorini e uvetta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...