Minestra di fregola con le vongole

Per scaldare l’inverno incipiente nel countdown che avvicina al Natale ho preparato un piatto protagonista della cucina sarda che esalta il profumo e il sapore del mare.

La fregola sarda è una pasta di semola di grano duro lavorata a mano, grossolana e simile al cuscus.

Non è semplicissimo reperirla fuori dai confini dell’isola anche se ormai nei grandi centri commerciali o nei negozi specializzati con un po’ di fortuna può saltar fuori.

In ogni caso potreste anche comprare della semola a grana grossa, versarla in una terrina, unire del sale, versare dell’acqua e mescolare con una mano in senso rotatorio fino ad ottenere dei grumi (delle piccole palline) che lascerete asciugare su un canovaccio ed il gioco è fatto!

La “fregula cun cocciula” così come la chiamano in Sardegna può essere preparata dosando la quantità di brodo a seconda dei gusti o delle stagioni. Io ho scelto questa versione bella brodosa proprio per appagare il bisogno ristoratore di deliziare il palato con qualcosa di caldo.

Suggerisco in abbinamento un Vermentino di Gallura, vino bianco morbido e caldo ma ben sorretto da una buona spalla acida e notevole sapidità.

Valeria invece suggerisce un Sencha, tè verde giapponese dal carattere marino e persistente.

Alba

SONY DSC

  • 200 grammi di fregola tostata
  • 1 kg di vongole
  • 2 pomodori rossi, sodi e ben maturi
  • 2 pomodori secchi
  • 2 spicchi d’aglio
  • prezzemolo
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine d’oliva
  • 1 litro d’acqua

Mettete le vongole in un recipiente immerse nell’acqua per circa un’ora, poi sciacquatele più volte per eliminare ogni traccia di sabbia.

Fare schiudere le vongole in un tegame ampio e a fuoco vivace con un cucchiaio d’olio, uno spicchio d’aglio e i gambi di prezzemolo.

Filtrate il liquido con un colino a maglie fini e tenetelo da parte.

Sgusciate una buona parte delle vongole.

Sbollentate i pomodori in acqua salata, eliminate la pelle e tagliateli a cubetti.

In un tegame di terracotta fate imbiondire uno spicchio d’aglio con un filo d’olio, aggiungete i pomodori secchi a pezzetti, poi i pomodori freschi, mescolate e lasciate insaporire per un paio di minuti.

Versate nel tegame 800 ml di acqua insieme al liquido delle vongole filtrato e portate a bollore.

Calate nell’acqua bollente la fregola e un bel trito di prezzemolo.

Alla ripresa del bollore unite anche le vongole, regolate di sale e terminate la cottura.

Servite subito con del pepe macinato fresco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.