Torta di riso bolognese (o degli Addobbi)

Ormai da qualche anno gravito nella zona di Bologna un po’ per lavoro, un po’ per il cuore, ma finalmente ho fatto il passo del cambio residenza e con il mio ragazzo ci siamo trasferiti in una mansardina del comune di Budrio. 🙂

Uno dei dolci simili, ma completamente diversi che ho potuto apprezzare qui è la Torta degli Addobbi: una torta di riso ricca e decisamente dolce che si discosta molto dalla torta di riso ligure che vi avevo proposto qualche tempo fa.

Il suo nome particolare deriva dal fatto che veniva preparata durante la Processione del Corpus Domini, dove sia la chiesa coinvolta sia le case sul percorso della processione venivano addobbate a festa. Era anche un modo per far visita a parenti, amici e vicini, visitando la casa adornata e gustando i pezzetti di torta di riso messi a disposizione degli ospiti con dei pratici stuzzicadenti.

La ricetta deriva dall’Accademia italiana di cucina con qualche variante.

Gustatela con una bella tazza di Darjeeling second flush, le cui note mandorlate e leggermente astringenti ben si sposano con il ricco sapore del dolce.

Alba propone in abbinamento un Albana di Romagna passito, vino dolce e avvolgente al palato, equilibrato da una verve fresca e minerale.

Valeria

wpid-p_20151014_173915_df_1.jpg

Ingredienti:

  • 200g di riso
  • 100g di zucchero
  • 50g di cedro candito (opzionale)
  • 50g di granella di mandorle
  • 3 uova
  • 500ml di latte
  • 500ml di acqua
  • 50g di burro a temperatura ambiente
  • la scorza di 1 limone grattugiata
  • sale
  • liquore Amaretto (o Maraschino)

In una ampia casseruola versate il latte, l’acqua, lo zucchero, la scorza di limone, poco sale e portate a ebollizione.

Versate il riso in questo liquido aromatico, abbassate la fiamma e lasciate cuocere, mescolando ogni tanto, finché tutto il liquido non sarà assorbito.

Lasciate raffreddare.

Preriscaldate il forno a 200°C.

Infine unite all’impasto le uova, le mandorle, il burro a pezzetti e, se lo usate, il cedro a dadini.

Ungete e infarinate una teglia quadrata o rettangolare e versateci l’impasto livellandolo il più possibile.

Infornate per 30 minuti.

A cottura ultimata sfornatela bollente, spennellate la superficie di liquore e lasciatela intiepidire nella teglia.

Servitela tagliandola a losanghe.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...