Torta ai semi di Anice verde

Con la scusa che una delle mie amiche “a portata di forchetta” sta allattando la sua bellissima figlioletta, mi sto esercitando in creazioni dolciarie in assenza di latticini e cacao (alimenti che le han proibito): calcolando che è una fan della cheesecake e del cioccolato, capite bene la mia sfida! 😉

Una delle creazioni sfornate è questa torta perfetta per la prima colazione (circa 260 Kcal a fettona), subito ribattezzata da lei “Torta della Puerpera”: una specie di torta Paradiso, ma con MOLTO meno grassi e arricchita dal gusto intenso dell’anice verde.

Questo tipo di anice è quello più usato e reperibile in Italia, ricorda in qualche modo i semi di finocchio e ne condivide la straordinaria proprietà di ostacolare la formazione dei gas intestinali.

La consistenza della torta è morbida e spugnosa e a causa dell’assenza del burro (sostituito dall’olio extravergine di oliva e dall’acqua) la sua conservazione è molto limitata, anche se non ho dovuto in effetti conservarla: è sparita in un attimo!

Il mio consiglio è di abbinare questa torta a una bella tazza di Darjeeling second flush: le sue note fresche, ma allo stesso tempo di tè nero, ben si sposano con la fragranza dell’anice.

Alba propone in abbinamento un Moscato d’Asti, vino dolce, vibrante, fresco e cremoso.

Valeria

DSCN5012

Ingredienti per 8 persone

  • 4 uova
  • 150g di  zucchero a velo + quello per spolverare
  • 1 baccello di vaniglia
  • la scorza grattugiata di 1 limone
  • 1 pizzico di sale
  • 100g di farina 00
  • 100g di fecola di patate
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • 4 cucchiai di olio EVO
  • 60ml di acqua
  • 1 cucchiaio di semi di anice verde

Preparate un decotto all’anice. In un pentolino versate l’acqua e i semi, scaldate a fiamma vivace e appena accenna a bollire, spegnete il fuoco.

Dividere i tuorli dagli albumi.

Preriscaldate il forno a 180°C.

Frustare i tuorli con il decotto ancora caldo, senza tralasciare i semini, aggiungendo 100g di zucchero, la scorza di limone, il sale e i semini di vaniglia raschiati dall’interno del baccello, fino a ottenere una bella crema.

Montate gli albumi a neve ben ferma assieme allo zucchero a velo rimasto.

Setacciate assieme la farina, la fecola e il lievito.

Unite i tuorli agli albumi: incorporate i due composti delicatamente, mescolando dall’alto verso il basso, e aggiungete dapprima il mix di farina e poi, poco alla volta, l’olio.

Versate il composto in uno stampo per torte (rivestito di carta da forno) dal diametro di 26cm e cuocete per circa 20-30 minuti (o finché uno stecchino inserito al centro della torta non ne uscirà asciutto e pulito).

Fate raffreddare, sformate la torta e spolverizzatela di zucchero a velo prima di servirla.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...