Carciofi ripieni di pane

Ho voluto dare il benvenuto alla primavera con una ricetta scovata nel mio primo quadernetto di cucina.

Una ricetta che mi riporta ai profumi di casa e di pane.

Una ricetta che accomuna i miei ricordi a quelli della mia amica Squinzi, entrambe inebriate da piatti come questi, di cucina povera ma incredibilmente gustosa, cibi accoglienti come una madre.

Io adoro i carciofi “in tutte le loro manifestazioni”, fritti, in umido, crudi all’insalata.

Ma lo scrigno che propongo oggi non ha rivali, è semplicemente una vera delizia.

Una ricetta semplicissima ma ricca di sapori meravigliosamente contrastanti: il gusto deciso delle foglie tenere, la morbidezza del ripieno fino alla cremosa scioglievolezza del formaggio.

Ho adoperato le mammole, una varietà di carciofi non spinosi, tondi, compatti, con foglie carnose e gustose.

Consiglio di accompagnare questo piatto semplice ma gustosissimo con un A.A. Gewurztraminer, vino bianco aromatico morbido, di buona struttura, equilibrato da una sottile e piacevole freschezza.

Valeria invece propone un bicchiere di Tè all’arancia e cardamomo, miscela fresca e speziata che servito freddo richiama le giornate di bel tempo.

Alba

carciofi ripieni

Ingredienti

  • 4 carciofi (mammole)
  • 200 grammi di pane raffermo
  • 40 grammi di fontina
  • 30 grammi di parmigiano grattugiato
  • 2 uova piccole
  • prezzemolo
  • 1/2 spicchio d’aglio
  • latte q.b.
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe

Pulite i carciofi eliminando le foglie esterne più coriacee e una gran parte del gambo.

Tagliate la parte superiore dei carciofi, quella più dura, e col coltello pelate la parte di gambo rimasta.

Mettete i carciofi in una ciotola con acqua e fette di limone per evitare che anneriscano.

Ammollate il pane raffermo con del latte, strizzatelo e unite tutti gli altri ingredienti: un trito di aglio e prezzemolo, il parmigiano grattugiato, la fontina tagliata a cubetti, le uova, un pizzico di sale e di pepe.

Amalgamate il composto con le mani in modo tale da sentire bene la consistenza.

Prendete i carciofi e tagliate quasi completamente il gambo che userete in cottura.

Allargateli con le dita e farciteli col ripieno spingendolo bene all’interno.

Sistemate i carciofi in un tegame uno accanto all’altro e con la farcia rivolta verso l’alto.

Adagiate anche i gambi sul fondo della pentola e versate un paio di bicchieri d’acqua o di brodo (fino a coprirli per 3/4).

Salate e irrorate con un filo d’olio.

Lasciate cuocere a fuoco basso col coperchio per circa 45 minuti, aggiungendo se necessario altro liquido.

Accomodate i carciofi su un piatto da portata e serviteli ben caldi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...