Crema all’Alchermes

Siete della fazione “La dieta s’inizia Lunedì!”? Oppure di quelli “La dieta primaverile si inizia a Marzo!” o magari di quelli “Quale dieta?”, beh a qualunque ideologia facciate riferimento ecco una ricetta che renderà le Castagnole proposte da Alba per il Martedì Grasso ancora più golose e stupefacenti.

Questa crema soda e dall’incredibile colore è l’ideale per farcire non solo le castagnole, ma anche una deliziosa torta stratificata, magari alternandola a della panna montata o a una crema al cioccolato.

L’Alchermes è un liquore rosso brillante ottenuto dall’infusione in alcool di frutta e spezie (tra le quali abbiamo arance, cannella, chiodi di garofano e cardamomo) e, nella versione più autentica, di cocciniglia che gli dona il suo caratteristico colore. In effetti il nome stesso deriva dal persiano “al-qirmiz” che indica l’insettino.
Usato notoriamente per colorare la zuppa inglese e altri dolci tipici della zona toscana e dell’Emilia Romagna dona alla crema un gusto inconfondibile e una leggera nota alcolica.

Altro elemento distintivo di questa crema è l’utilizzo dello zucchero Muscovado dal forte sapore di melassa e con una nota simile alla liquirizia: la sua naturale aromaticità profuma la crema base prima ancora dell’aggiunta del liquore e va a completare un panorama di sentori molto ricco. Inoltre la sua umidità rende la crema più malleabile.

Provatela abbinandola a una tazza di Raggio di Sole, infuso di frutta e spezie che ben si sposa con l’aromaticità della crema, specie se usata in abbinamento con dolci semplici e golosi come le castagnole.

Valeria

DSCN0352

Ingredienti

  • 500ml di latte
  • 125g di zucchero muscovado
  • 4 tuorli a temperatura ambiente
  • 50g di farina
  • 40ml di liquore Alchermes

Portare quasi a bollore il latte.

Lavorate a bagnomaria (l’acqua non deve essere troppo calda) con una frusta i tuorli con lo zucchero. Appena la crema si sarà imbiancata, toglietela dalla bagnomaria e unite la farina setacciata, formando una pastella.

Diluite la pastella con il latte bollente, mescolando bene in modo da dissolvere ogni grumo.

Rimettete sul fuoco e SEMPRE MESCOLANDO, portate a bollore, cuocendo per 2 minuti.

Togliete dal fuoco e aggiungete il liquore, mescolando vigorosamente con una frusta fino ad amalgamare il tutto.

Questo tipo di crema, come quasi tutte quelle a base di uova, necessità di un raffreddamento rapido, ma non avendo a disposizione un abbattitore casalingo 🙂 ci si deve ingegnare: uno dei modi può essere lavorare la crema con delle fruste (magari nella planetaria che fa tutto da sola) in modo da disperdere il calore.

Appena la crema sarà tiepida, appoggiate sulla superficie della pellicola alimentare (serve a non far formare la famosa pellicina) e riponetela in frigo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...