Confettura di Zucca

Quando si ha la fortuna di avere un babbo con l’hobby dell’orto (e mille altri se devo essere sincera) a casa non manca mai frutta e verdura di stagione; l’unica pecca è che quando una pianta decide di fruttificare, certamente non si mette a dilazionare.
Nasce così la mia passione per confetture e marmellate: grandi quantità di frutta e poco tempo per consumarle, regalarle, ecc. Alle superiori un mio compagno asserì che sarei riuscita a marmellificare anche una scarpa…e sarebbe stata buona!

La confettura di zucca a molti potrà sembrare una bizzarria, ma è una delizia che si trova spesso in giro per l’Europa, con poche modifiche alla ricetta di base.

Ottima utilizzata come confettura dolce (io l’adoro con il classico pane e burro), ha però in sé una nota agrodolce che la fa sposare divinamente con i latticini.

Per rendere il sapore ancora più delicato è possibile sostituire il 50% dell’aceto con del vino bianco.

Provatela in abbinamento ad un Darjeeling second flush, magari durante un bel tè pomeridiano e assaporate il fondersi degli aromi.

Alba consiglia di provare questa splendida confettura di zucca in degustazione con un Pecorino di Pienza di media stagionatura e un calice di Vin Santo del Chianti, vino dolce, vellutato al palato ma ben bilanciato da risoluta freschezza, lunga la persistenza dove tornano note di noce.

Valeria

DSCN4602

Ingredienti

  • 1Kg di zucca mondata
  • aceto di vino bianco (o 50% aceto e 50% vino)
  • 750g di zucchero
  • 250g di acqua
  • 2 dita di zenzero fresco e pelato

Scegliete un bel pezzo di zucca arancione e maturo, asportate la buccia dura e i filamenti con i semi, lavatelo e quindi tagliatelo a dadi.

Mettete la zucca in un recipiente con coperchio, ricopritela di aceto di vino bianco, chiudete e lasciatela macerare per 24 ore in frigorifero.

Passato il tempo, in una pentola ampia e dal fondo spesso versate lo zucchero, l’acqua e lo zenzero, mescolate e aggiungete i pezzi di zucca ben scolati dall’aceto.

Cuocete a fuoco medio-basso, mescolando spesso, finché una goccia di sciroppo fatto cadere su un piatto inclinato scivolerà con fatica.

La zucca a questo punto avrà raggiunto una parvenza traslucida ed una consistenza candita.

Togliete dal fuoco e buttate via lo zenzero.

Intanto avrete sterilizzato i vostri barattoli da confettura: invasate la marmellata mentre sono ancora caldi, riempiendo bene quasi fino all’orlo. Chiudete e capovolgete il barattolo. Lasciate raffreddare.

Se avete intenzione di consumare a breve la vostra confettura basterà conservarla in frigorifero, se invece preferite tenerla per l’inverno, allora vi suggerisco di pastorizzare i vasetti facendoli bollire in acqua, avvolti da stracci, per circa una mezz’oretta (o più se i vasi sono grandi). Oppure usare il vostro metodo favorito.

Un pensiero su “Confettura di Zucca

  1. Pingback: Passioni da Bere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...