Fagioli neri alla Venezuelana – Caraotas negras

Il 12 Ottobre le mie amiche venezuelane italo-ispaniche Carolina e Cristina hanno dato, per la gioia dei commensali, un pranzo a base di specialità della loro terra.
In men che non si dica mi sono armata di curiosità, carta e penna lasciandomi istruire nelle ricette e nei sapori.

Quella che vi propongo oggi è la versione di Carolina di un piatto diffusissimo non solo in Venezuela, ma in quasi tutta l’America Latina e riproducibile abbastanza facilmente anche qui da noi: il Caraotas negras, ovverosia i fagioli neri.
Ricchi di sapore e speziati, ma non piccanti, i fagioli neri vengono consumati si potrebbe dire a qualsiasi ora del giorno, intrufolandosi nelle varie preparazioni.

L’Ají dulce è un peperoncino della specie Capsicum chinense di cui fa parte anche l’Habanero, ma a differenza del piccantissimo fratello, l’Ají dulce ha una piccantezza quasi nulla, lasciando solo una vena aromatica.
Se nella vostra città esistono negozi etnici e/o specializzati latinoamericani non dovrebbe essere difficile trovarli. Ají è un modo per dire peperoncino, quindi più che al nome affidatevi al fatto che non sia piccante.
In caso non riusciste a trovarli sostituiteli con dell’ottima paprika, non sarà tradizionale, ma sarà sicuramente gustoso.

Accompagnateli con una tazza di Assam first flush, tè nero indiano delicato ma deciso che ancora non ha la ricchezza degli Assam più famosi.

Alba propone in abbinamento un Montepulciano d’Abruzzo Cerasuolo, vino rosato fresco, vellutato e sapido, dall’eco fruttata.

Valeria

caraotas

Ingredienti per 6 persone

  • 2 bicchieri di fagioli neri secchi (prendete a modello quello della Nutella)
  • 10 bicchieri di acqua + quella di ammollo
  • 1 peperone rosso
  • sale
  • 45ml di olio EVO
  • 1 cipolla grande
  • 3 Ají dulce (o paprika)
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cucchiaio raso di cumino

Per prima cosa mettete in ammollo i fagioli secchi in abbondante acqua per almeno 12 ore.
I fagioli neri rendono tantissimo, quindi vi consiglio di scegliere un contenitore ampio.

Passato il tempo, scolateli dall’acqua di ammollo e versateli in un’ampia pentola dal fondo spesso assieme ai 10 bicchieri di acqua. Coprite e portate a ebollizione. Al primo bollo abbassate la fiamma e lasciate cuocere, coperti, per circa 1 ora.

Passato il tempo, scoperchiate, controllate la cottura e continuate a fuoco medio per circa un’altra ora.

Nel frattempo preparate il soffritto aromatico. Lavate, aprite e liberatevi dei filamenti interni e dei semi sia del peperone che degli ají. Tagliateli a julienne.

Sbucciate, lavate e tritate sia la cipolla che l’aglio.

In un pentolino scaldate l’olio, rosolate le verdure e insaporitele con sale e abbondante cumino.

Controllate i fagioli: il vostro scopo è di ottenere non una zuppa, ma dei fagioli interi cotti al punto giusto.

A circa 10 minuti dalla fine della cottura (i fagioli saranno agli sgoccioli con il liquido), aggiungete nella pentola il soffritto, olio compreso, e mescolate in modo da amalgamare.

Dopo 5 minuti assaggiate di gusto, aggiustate se necessario e portate a compimento.

Carolina suggerisce, in caso non vogliate usarli come contorno ma come piatto forte, di aggiungere al soffritto della pancetta tagliata a cubetti.

Un pensiero su “Fagioli neri alla Venezuelana – Caraotas negras

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...