Pancarré al burro e malto d’orzo

ESTATE

Non esattamente la stagione che invoglia di più ad usare il forno, ma è proprio questo il periodo migliore per dare sfogo alle nostre fantasie lievitate: il caldo umido e la temperatura rasente i 30°C non fanno che aiutare il nostro lievito nel suo bravo lavoro.

Fine Luglio e inizi di Agosto, i campi di grano mietuti e le feste del raccolto che si insinuano dall’eco della storia e dei miti: i celti lo chiamavano Lughnasadh, gli inglesi Lammas, ma il concetto non cambia nel suo celebrare la vita, il sacrificio e l’abbondanza che saranno fondamentali durante i mesi più bui e freddi.

DSCN5135Così nasce questo pancarré dalla crosta fragrante, dorata e croccante, ma dal morbidissimo cuore, con un sottile gusto di burro vellutato e avvolgente.

La casa si inonderà di un profumo speciale e irresistibile che vi farà sognare di tempi andati e di future colazioni.

E’ infatti pensando ad una deliziosa fetta spalmata di confettura o marmellata che vi suggerisco di abbinare questo pane ad un Assam GBOP Hathikuli che con le sue note maltate esalta perfettamente il gusto di ogni vostra combinazione.

Con la sua sottilissima crosta e l’abbondante, soffice mollica, è perfetto anche per un aperitivo, farcito con salumi, omelette e mousse. In questo caso, Alba propone un flute di Prosecco di Valdobbiadene Extra Dry, dal sorso vellutato, persistente, fresco.

Valeria

DSCN5137

Ingredienti per 2 pani

  • 1Kg di farina di forza (Manitoba o 0 specifica per pane)
  • 40g di lievito di birra fresco
  • circa 350ml di acqua a temperatura ambiente
  • 200g di burro a temperatura ambiente
  • 2 cucchiai di sciroppo di malto d’orzo
  • 1 cucchiaio di sale fino
  • 150ml di latte intero a temperatura ambiente

Preparate quella che in gergo viene chiamata “biga”, ovverosia un primo impasto dove risiede il potere lievitante.
In una ciotola capiente mescolate 300g di farina con lo sciroppo di malto, il lievito sbriciolato e circa metà dell’acqua: tutti gli ingredienti dovranno fondersi e amalgamarsi perfettamente.
Ponete la ciotola coperta con un panno in un ambiente tra i 30° e i 50°C: una mossa furba è preriscaldare il forno a 50°C, spegnerlo e usarlo come cella di lievitazione. In circa 1 ora l’impasto avrà raggiunto il doppio del suo volume.

Se possedete una planetaria o una impastatrice non esitate a utilizzarla: il lavoro sarà meno faticoso e più uniforme.

In un’altra ciotola sciogliete il sale nei liquidi rimasti ed aggiungete il resto degli ingredienti, lavorando energicamente per 10 minuti.

A questo impasto unite la biga e re-iniziate con la lavorazione avendo cura di amalgamare il tutto perfettamente: alla fine vi ritroverete con una bella pallottola che si stacca facilmente sia dalle mani che dalle pareti del contenitore.

Riponete il tutto a lievitare per almeno 2 ore.

Passato il tempo l’impasto avrà notevolmente aumentato il proprio volume, rompetelo in due parti e spianate ogni parte grossolanamente con le mani (o se preferite con un mattarello, ma senza premere troppo).
Arrotolate su se stesso, a guisa di involtino, ciascun impasto ed adagiatelo all’interno di 2 cassette per il pane o negli stampi da plumcake.

Ponete i due stampi coperti da un panno in un luogo tiepido e senza spifferi d’aria per circa mezz’ora.

Nel frattempo preriscaldate il forno a 220°C.

Noterete che la lievitazione è continuata anche nelle forme rendendo i vostri pani soffici e gonfi.

Infornate i due pani fino a che non diventeranno di un bel color dorato-bruno.

Sfornateli e spegnete il forno. Attendete circa 10-15 minuti, sformateli e poneteli sulla gratella del forno spento (ma ancora caldo) per altri 10 minuti.

Infine lasciateli raffreddare a temperatura ambiente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...