Pan brioche salato con mandorle e bacche di Goji

La prima volta che ho assaggiato le bacche di Goji ero in un ricercato ristorante cinese al centro di Roma, il Green T.

Il solerte sommelier in sala mi spiegò che provengono da un arbusto selvatico della Mongolia e che sono considerate il frutto della longevità.

Incuriosita da questo nuovo sapore, da queste piccole bacche essiccate e dolciastre, ho scoperto che oltre ad essere estremamente versatili in cucina sono fonte di una miriade di sostanze nutritive, ricche di antiossidanti, di acidi grassi essenziali, di flavonoidi e di vitamina C. Praticamente una panacea per rinforzare le difese immunitarie.

Acquistate nel meraviglioso baillame di Piazza Vittorio, ho iniziato a consumarle aggiunte allo yogurt per poi spingermi verso sperimentazioni più ardite sia zuccherate che salate.

È di fatto un ingrediente diffuso nelle ricette asiatiche, dai risotti, alle carni, ai crostacei fino ai dessert e ai succhi.

Quella che propongo oggi è una semplice base di pan brioche salata arricchita da una manciata di mandorle e impreziosita dal gusto particolare di questi frutti, gusto ibrido che si avvicina ad una sorta di incrocio tra l’aspro e il dolce della fragola e del lampone.

Se come me avete voglia di giocare coi contrasti mettetevi alla prova con questo piatto, sfizioso come antipasto e piacevole se servito a colazione con una tazza di tè o con un aromatico caffè.

Consiglio di accompagnare con un calice di Alto Adige Sauvignon, vino bianco abbastanza morbido ma ben sostenuto da una verve fresco-sapida che esalta l’accennata tendenza dolce di questo pan brioche.

Valeria propone un Grand Yunnan, tè rosso cinese che esalta il gusto delle mandorle e si sposa bene con la nota fruttata delle bacche.

 

Alba

 

 

Pan brioche salato con mandorle e bacche di Goji
Pan brioche salato con mandorle e bacche di Goji

Ingredienti

  • 500 grammi di farina manitoba
  • 15 grammi di lievito di birra
  • 100 ml di acqua
  • 50 ml di latte
  • 2 uova
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiai di granella di mandorle
  • 80 grammi di burro
  • 2 cucchiai di bacche di goji
  • 100 grammi di parmigiano grattugiato

Sciogliete il lievito di birra nell’acqua appena tiepida, poi aggiungete un cucchiaino di zucchero, mescolate bene e mettete da parte.

Versate tutta la farina setacciata in una ciotola capiente, fate un buchetto al centro e versate il lievito con l’acqua. Mescolate leggermente al centro con un cucchiaio di legno lasciando tutto il resto della farina asciutta ai lati. Fate riposare per circa 15 minuti, giusto il tempo di attendere che il piccolo impasto si gonfi leggermente.

A questo punto aggiungete il burro fuso, il latte tiepido, le uova battute col parmigiano e mescolate tutto col mestolo di legno. Aggiungete 1 cucchiaio abbondante di granella di mandorle, le bacche di goji sciacquate e infine un pizzico si sale.

Lavorate l’impasto con le mani per almeno 5 minuti poi sbattetelo più volte sulla spianatoia per favorire la formazione del glutine.

Formate una palla che lascerete riposare per circa due ore in una ciotola coperta da un canovaccio, in un ambiente caldo e umido.

Infarinate la spianatoia e stendete la pasta col mattarello cercando di ottenere un rettangolo di circa 30 cm di lunghezza che andrete ad arrotolare su se stesso.

Imburrate e infarinate leggermente uno stampo da plumcake lungo appunto 30 cm, posizionate il rotolone all’interno e attendete che lieviti per un’ora ancora.

Prima di infornare cospargete la superficie del pan brioche con la granella di mandorle e cuocete in forno preriscaldato per 45 minuti a 180°.

Sfornate e lasciate raffreddare prima di affettare.

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.