Peperoni abbrustoliti con bufala e bottarga

Ricevere regali legati ad un territorio mi fa sempre piacere, mi trasmette la voglia di raggiungere altri luoghi, scoprire chissà quali segreti.

Stavolta il viaggio nei sapori mi ha portata in Sardegna grazie un vasetto di preziosa bottarga di muggine.

Fatta con uova di cefalo salate ed essiccate, ha un bel colore ambrato, profuma di mare e ha un sapore tipico e deciso.

La si ama o la si odia, non c’è via di mezzo.

Si gusta anche tagliata in scaglie sottili per la gioia degli assaggiatori che apprezzano i prodotti agroalimentari tipici.

Io ho utilizzato il “caviale del Mediterraneo” per risolvere in un baleno un pranzo veloce.

La bottarga ha infatti dato carattere ad un semplice spaghetto aglio e olio con pepe macinato fresco ed ha vivacizzato l’antipasto che vi propongo oggi.

Stappate una bottiglia di Vermentino di Gallura, vino bianco floreale e fruttato, di buona struttura e dal sorso sostenuto da una buona freschezza e da accattivanti toni minerali salmastri.

Valeria consiglia di accompagnare questo antipasto di carattere con un delizioso Darjeeling Gopaldhara, servito freddo.

Alba

P1040250

Ingredienti

  • 2 peperoni, uno rosso e uno giallo
  • 200 grammi di mozzarella di bufala
  • 1 cucchiaino di bottarga di muggine macinata
  • olive verdi denocciolate
  • un ciuffetto di prezzemolo
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe

Disponete i peperoni interi sulla placca del forno e fateli arrostite a 200° finché la pelle sarà

abbrustolita.

Trasferiteli in un sacchetto di carta da pane, chiudetelo, lasciateli intiepidire.

Quindi spellateli, tagliateli a metà e privateli dei semi e del picciolo.

Dividete ogni peperone in quattro falde, salate, pepate e versate un filo d’olio.

Tritate le olive e il prezzemolo.

Disponete metà delle falde di peperone su un piatto, aggiungete la mozzarella a fette e spolverizzate con la bottarga.

Chiudete con le falde di peperone rimaste, spennellate di olio e distribuite sopra il trito di olive e prezzemolo.

Servite con fette di pane tostato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...