Bagels ripieni di Caprese aromatizzata con olio al basilico

Vagando nell’infinito mondo del web, sono approdata sulla pagina di Easy to Eat e più precisamente in quella che mi prometteva di realizzare il “real jewish bagel” e lì mi ha arpionato la curiosità.

Per chi non ne sapesse niente i bagels non sono altro che una sorta di pagnotte/ciambelle dal gusto particolare che ai più inesperti possono ricordare i brezel tedeschi.

Mi sono messa di buona lena ed ho iniziato ad impastare: il risultato sono stati dei deliziosi panini cosparsi di sale e che io ho farcito di fior di latte, pomodorini ed un freschissimo olio al basilico.

Ben avvoltolati e chiusi in un sacchetto di carta queste delizie faran la giusta figura nel cestino del picnic.

Abbino due tipi di tè per il picnic: un verde e un nero. In questo caso propongo un Darjeeling Gopaldhara da servire freddo, come tutti gli altri del menù, tè indiano che ben si armonizza con il pane e il fior di latte.

Alba invece per questo piatto, come per tutti gli altri piatti salati che si susseguiranno nel corso del picnic, suggerisce un vino bianco di media struttura, fresco e discretamente morbido. Scegliendo, ad esempio, tra un Vermentino di Gallura o un Soave Classico.

Valeria

DSCN4978

Ingredienti per 8 bagels farciti

(per tazza si intende la misura a filo degli ingredienti in un bicchiere della Nutella)

per i bagels

  • 4 tazze di farina tipo Manitoba
  • 1/2 cubetto di lievito fresco
  • 3 cucchiai zucchero
  • 1 cucchiaino da tè di sale
  • 1 tazza e mezza di acqua tiepida
  • poco olio
  • 3 cucchiai di malto d’orzo in polvere
  • 2,5L di acqua
  • 1 uovo sbattuto
  • fior di sale
  • semola

per la farcia

  • 40ml di olio EVO
  • 1 mazzetto di basilico fresco
  • 6 mozzarelle fior di latte
  • 6 pomodori

In una ciotola molto capiente sciogliete il lievito nell’acqua tiepida ed aggiungetevi la farina con il sale. Lavorate a lungo per ottenere una pasta morbida, ma che non si appiccichi alle dita.

Preriscaldate il forno a 50°C.

Prelevate la palla di pasta, pulite la ciotola, ungetela bene internamente con il poco olio e riponete al suo interno la pasta.

Spegnete il forno, mettete la ciotola al suo interno e lasciate lievitare a sportello chiuso per almeno 2 ore.

Passato il tempo mettete in una ampia pentola l’acqua e scioglieteci il malto d’orzo, ponendo il tutto sul fuoco.

Nel frattempo dividete la pasta (il cui volume sarà raddoppiato) in 8 palline e poggiatele sul piano di lavoro. Se la cucina ha troppi spifferi, durante la lavorazione abbiate cura di tenere le palline sotto un panno umido e tiepido.

Afferrate ogni pallina e usando le tre dita centrali praticate un foro, in modo da avere una ciambella bella larga (durante la cottura la pasta gonfierà ed il buco si rimpicciolirà).

L’acqua con il malto infine sarà arrivata a sobbollire: mantenete il fuoco dolce e appoggiate sulla superficie dell’acqua 1 o 2 bagels alla volta.

In teoria dovrebbe affondare e poi risalire, ma a volte non succede, quindi niente paura.

Cuocete per 3 minuti, poi rigirateli delicatamente e continuate per altri 3.

Con l’aiuto di una schiumarola, scolateli e appoggiateli su un panno umido in attesa di cuocere gli altri.

Preriscaldate il forno a 180°C.

Su una grande placca ricoperta di carta da forno, spolverate un po’ di semola e appoggiate i primi 4 bagels “bolliti”, spennellateli con l’uovo e irrorateli di fior di sale.

Infornate dai 20 ai 40 minuti (dipende dall’umidità) o comunque finché non diventeranno belli dorati.

Proseguite fino a finire la pasta.

Una volta sfornati vi consiglio di lasciarli raffreddare su una gratella.

Preparate l’olio al basilico: in un mortaio (o se proprio proprio dovete in un frullatore) inserite le foglie di basilico precedentemente lavate e asciugate; pestatele finché non ne avrete fatto una poltiglia e unitela all’olio EVO. Lasciate riposare per almeno 10 minuti.
Per un sapore più intenso utilizzatelo così, o altrimenti filtratelo attraverso un colino.

Con un coltello dentellato aprite in due i bagels freddi, farciteli con fettine di pomodoro (a gusto si può aggiungere ulteriore sale) e fettine di fior di latte.
Con un cucchiaino impregnate la parte interna superiore del bagel con l’olio al basilico e, infine, richiudete il tutto.

Un pensiero su “Bagels ripieni di Caprese aromatizzata con olio al basilico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...