Quiche di fave, piselli e cipollotti

Sfumature di verde, questo il colore naturale che ispira la ricetta di oggi.

Un colore tipicamente di questa stagione che mi riporta a venerdì scorso, la giornata del 25 aprile passata all’aria aperta, nel tepore del sole, al Parco degli Acquedotti tra bancarelle bio, pranzo sociale e musica balcanica tra le chiacchiere e le risate degli amici.

La voglia del momento è quella di avere un orto, di appoggiare la zappetta e stendermi a terra col naso rivolto all’insù per scorgere nelle forme delle nuvole storie disordinate di volti e personaggi nati dalla mia attitudine a immaginare l’inesistente.

Ed è forse quello che mi riesce meglio: vedere in strutture amorfe, nuvole, cortecce degli alberi, muri scrostati, macchie di umidità…. ciò che non c’è.

Ho abbinato a questa torta salata caratterizzata da una buona aromaticità, grassezza, tendenza dolce e una sottilissima vena amarognola, un COF Sauvignon, vino bianco fresco, sapido e delicatamente morbido.

Valeria invece opta per un Gyokuro, tè verde giapponese dal gusto dolce ed erbaceo.

Alba

Quiche di fave, piselli e cipollotti - Foto di Walter Romano
Quiche di fave, piselli e cipollotti – Foto di Walter Romano

Ingredienti per la pasta brisée

  • 200 gr di farina
  • 100 gr di burro a temperatura ambiente
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 40ml d’acqua fredda
  • sale

Ingredienti per la farcitura

  • 80 gr di fontina
  • 80 gr di gruviera
  • 2 uova
  • 100 ml di latte intero
  • 2 cipollotti
  • 300 gr di fave fresche
  • 400 gr di piselli freschi
  • prezzemolo
  • basilico
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • olio extra vergine d’oliva
  • sale
  • pepe

Lavorate insieme la farina, una presa di sale, il burro a tocchetti e il tuorlo. Aggiungete a poco a poco l’acqua fino ad ottenere una palla liscia e omogenea. Avvolgetela in una pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigo per almeno mezz’ora prima di utilizzarla.

Portate a ebollizione l’acqua salata.

Intanto sgranate le fave e i piselli. Versateli nell’acqua bollente per 5 minuti, scolateli.

Mondate i cipollotti e affettateli.

Sciacquate il basilico e il prezzemolo e tritateli finemente.

Grattugiate il gruviera e tagliate a pezzettini la fontina.

Rosolate i cipollotti in una padella antiaderente con un filo d’olio evo.

Aggiungete le fave e i piselli. Lasciate insaporire per qualche minuto mescolando.

Bagnate col vino, fatelo evaporare.

Unite il trito di prezzemolo e basilico, regolate di sale e pepe.

Sbattete le uova in una ciotola e aggiungete il latte.

Versate nel composto anche i formaggi e amalgamate bene.

Stendete col mattarello la pasta in un disco sottile e foderate uno stampo da crostata di circa 24 cm rivestito di carta da forno. Eliminate la pasta in eccesso, mettetela da parte per eventuali decorazioni.

Dispone sul fondo le verdure e versatevi sopra il composto di uova, latte e formaggi.

Infornate per 30 minuti a 180°.

Servite la quiche tiepida.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...