Crostata di pistacchi, mela cotogna e rosa

Inizio Settembre 2012: improvvisa voglia di crostatine!
Mi aggiro per la cucina cercando ingredienti che appaghino questo desiderio e nel frattempo la mia mente assembla gusti e profumi che sanno di sole, di Sud e di storia: della farina di pistacchi, un barattolo di confettura di mela cotogna e dei profumatissimi petali di rosa.

Nasce così questa crostata, delicata e appagante, che porta in sé un po’ di storia siciliana con le sue dominazioni francesi e spagnole.

La farina di pistacchi, poi, è un vero must della cucina siciliana e purtroppo anche una sua esclusività: trovarla ad un prezzo decente fuori dai confini dell’isola è impresa ardua.
Un consiglio pratico: se proprio non la trovate, per questa preparazione potete usare anche i classici pistacchi, dovrete solo sbucciarli, lavare via la maggior parte del sale, asciugarli e tritarli. Ovviamente eliminate il pizzico di sale dalla ricetta. 😉

Ho rifatto altre volte questa delizia, sia con la farina di pistacchi sia con quelli salati, e in entrambe le versioni viene benissimo.

Potete farla monoporzione o creare una bellissima crostata decorata geometricamente o con rami di foglie di pasta frolla: la fantasia è l’unico limite.

Ho abbinato a questi dolci il Carezza Mattutina, tè verde con i boccioli di rosa profumato e rinfrescante, perfetto sia caldo che freddo.

Alba invece propone un Trentino Superiore Moscato Giallo Vendemmia Tardiva, vino dolce, beverino, dal tipico profumo varietale.

Valeria

dominazioniIngredienti

per la frolla

  • 250g di farina 0 (o povera di glutine)
  • 50g di farina di pistacchi
  • 1 uovo + 1 tuorlo
  • 170g di burro congelato (basterà mettere in congelatore la quantità desiderata mezz’ora prima)
  • 130g di zucchero semolato
  • 1 pizzico di sale

per la farcia

  • 1 barattolo di confettura di mela cotogna (circa 300g)
  • petali di rosa canditi

In una ciotola, tenuta precedentemente in frigo, mettete lo zucchero e grattugiatevi sopra il burro che sarà freddissimo e particolarmente compatto. Mescolate velocemente e aggiungetevi le uova.
La lavorazione deve essere fatta nel minor tempo possibile per non scaldare la preparazione.
Al composto dolce aggiungete le due farine e impastate velocemente fino ad ottenere un panetto omogeneo.

Formate una palla, avvolgetela nella pellicola e lasciatela riposare in frigo per 1 ora.

Preriscaldate il forno a 190°C.

Passato il tempo, stendete la pasta frolla e foderate uno stampo per crostata o degli stampini, precedentemente imburrati e infarinati.
Lasciate della pasta da parte per la decorazione.

Bucherellate con una forchetta il fondo della sfoglia e riempite il guscio con la confettura, livellando bene.

Tagliate la pasta avanzata in triangoli isosceli o foglie e decorate la superficie della crostata,  ultimando con piccoli petali di rosa candita.

Infornate per circa mezz’ora o finché la superficie non sarà dorata.

Servitela fredda.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.