Cavolfiore con tapenade e fiori di peperone

Questo piatto nasce da una chiacchierata con Alba sulle tradizioni gastronomiche partenopee per le festività natalizie: io non avevo mai sentito parlare dell’Insalata di Rinforzo, ma mentre me la descriveva in qualche modo alcuni dei suoi sapori mi ricordavano preparazioni più famigliari della vicina Provenza.

Così nasce questo contorno dai sapori mediterranei che non ha la pretesa di sostituirsi ad un piatto tradizionale e nemmeno di scimmiottarlo: ha una sua identità, data soprattutto dall’indiscutibile perfezione dell’abbinamento dei gusti.

Per i fiori ho usato un peperone rosso, ma non essendo esattamente di stagione e se ne avete la possibilità, potreste sostituirlo con delle papaccelle napoletane sott’aceto.

Volendo seguire l’idea di un menù di Capodanno a base di tè verde, suggerisco in abbinamento un Ceylon Oliphant Nuwara Eliya.

L’aromaticità della tapenade e la tendenza dolce del peperone disegnano un profilo gusto-olfattivo che può trovare, su suggerimento di Alba, l’abbinamento col Greco di Tufo, vino bianco fresco e avvolgente, di piacevole sapidità.

Valeria

cavolfiore tapenadeIngredienti

  • 2 cavolfiori (piccoli)
  • 1 peperone rosso
  • limone
  • sale
  • olio

per la tapenade

  • 100g di olive nere denocciolate (polpa)
  • 2 filetti di acciughe sott’olio
  • 2 cucchiaini di capperi sott’aceto
  • 1/2 spicchio di aglio (facoltativo)
  • peperoncino (facoltativo)
  • 30ml di olio EVO

Con un coltello affilato separate le foglie dal cavolfiore (gettando le più brutte), pareggiate il torsolo e incidete alla base di ogni “fiore” per separarlo dal fusto: alla fine dovrete avere tanti piccoli bouquet di cavolo.

Lavateli in abbondante acqua e metteteli a lessare in acqua leggermente acidulata (basterà aggiungere un fettina di limone). Io non aggiungo sale in questa fase, ma se credete potete versarne un pizzico nell’acqua.
Cuoceteli con il coperchio per circa 12 minuti: dovranno risultare cotti, ma non sfatti.

Scolate i cavolfiori e metteteli ad intiepidire.

Preparate la tapenade: scolate molto bene dai liquidi di conservazione sia le acciughe che i capperi e riduceteli in purea assieme alle olive (e agli eventuali aromi) con l’aiuto di un mortaio.
Quando avrete una pasta densa allungatela a filo con l’olio, mescolando bene.

Preparate il peperone: lavate perfettamente il peperone e mettetelo intero su una piastra molto calda (o in forno) rigirandolo spesso in modo da “bruciacchiare” la buccia esterna.
Facendo molta attenzione, apritelo, pulitelo dai semi e dai filamenti interni, togliete la buccia esterna e ricavate dalla polpa (magari con uno stampino per biscotti) dei fiorellini.

Componete il piatto: su un piatto da portata posizionate i cavolfiori ben scolati, conditeli con un filo di olio e sale, e poi decorateli con ciuffetti di tapenade e i fiori di peperone.

Pietanza da servire fredda è perfetta per essere preparata in anticipo: in questo modo i sapori si amalgameranno rendendola più appetitosa.

2 pensieri su “Cavolfiore con tapenade e fiori di peperone

  1. Pingback: Passioni da Bere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.