Crostini di pane di segale col salmone affumicato

Pane di segale integrale bio

“sans pain, sans vin, amour n’est rien”

Sfornare il pane in casa è un gesto che ha la bellezza delle cose antiche.

Il profumo fragrante e inconfondibile sembra evocativo di tracce di esperienze familiari che sfumano nella memoria storica di ciascuno di noi.

Penso sia una di quelle pratiche che andrebbero recuperate e salvate dalla fretta del nostro tempo performativo, in cui rallentare o fermarsi viene considerato un delitto, una colpa.

Il pane di segale ha origini che si perdono nei secoli ed è particolarmente diffuso in Europa centro-orientale e nei paesi scandinavi. Presenta un colore piu’ scuro rispetto al pane di frumento e la mollica è fitta, di maggior peso e meno aerata. Ha un ridotto contenuto calorico se paragonato al pane comune di grano ed è ricco di fibre.

Ho impastato la farina di segale integrale biologica con la manitoba ma potreste anche usare la classica farina bianca tipo 0. Una buon suggerimento è quello di aggiungere all’impasto anche dei semi di lino o di girasole ricchi di acidi grassi Omega3.

Propongo la ricetta per un aperitivo da servire con un vino bianco fresco o uno spumante, e in questo caso ho farcito le fette di pane tostato con crema di burro e salmone affumicato.

È ottimo anche a colazione, passato nel tostapane e spalmato col miele o con la marmellata.

Alba

Pane di segale integrale bio - Foto di Walter Romano
Pane di segale integrale bio – Foto di Walter Romano

Ingredienti

  • 350 grammi di farina di segale integrale e biologica
  • 150 grammi di farina manitoba
  • 400 ml di acqua tiepida
  • 13 grammi di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • 1 cucchiaino di sale

Sistemate in una ciotola capiente la farina di manitoba setacciata, la farina di segale e il cucchiaino di sale. Mescolate bene le farine e il sale.

Mettete in una tazza il lievito, aggiungete 200 ml di acqua tiepida e miscelate bene. Unite un cucchiaino di zucchero e continuate a mescolare per sciogliere bene il tutto.

Versate il lievito nella ciotola con le farine e mescolate bene con un cucchiaio di legno.

Aggiungete poco alla volta i 200 ml di acqua tiepida rimasti e il cucchiaio d’olio, lavorate energicamente l’impasto con le mani per circa 10 minuti fino a ottenere un panetto elastico.

Lasciatelo lievitare nella ciotola per un’ora al caldo coperto da un canovaccio.

L’impasto raddoppierà di volume.

A questo punto infarinate una spianatoia e lavorate l’impasto, create una forma rettangolare piuttosto spessa e ripiegatela su se stessa. Continuate a ripiegare dal lato piu’ corto e ripetete dall’altro lato. Appiattite di nuovo il panetto e ricominciate e ripiegarlo ma questa volta dal lato piu’ lungo verso il centro.

Date all’impasto una forma rettangolare.

Foderate uno stampo da plumcake con carta da forno, adagiatevi il panetto, coprite con una pellicola trasparente e un canovaccio. Lasciate lievitare per altre 2 ore.

Accendete il forno almeno 15 minuti prima di infornare. Finalmente il pane è pronto per la cottura. Lasciatelo per circa 40 minuti a 200°, avendo cura di abbassare la temperatura a 180° negli ultimi dieci minuti.

Una volta sfornato mettetelo a raffreddare su una gratella.

Crostini di pane di segale col salmone affumicato

Crostini di pane di segale col salmone affumicato - Foto di Walter Romano
Crostini di pane di segale col salmone affumicato – Foto di Walter Romano

Ingredienti per 10 persone

  • 700 grammi di pane di segale
  • 200 grammi di salmone affumicato
  • 70 grammi di burro
  • 20 ml di succo di limone filtrato

Lavorate bene in una terrina il burro col succo di limone fino a ottenere una consistenza piuttosto cremosa.

Tagliate il pane a fettine sottili e spalmate la crema di burro.

Passate in forno per una decina di minuti in modo da tostarlo leggermente.

Farcite ciascun crostino con fettine di salmone affumicato.

Non vi resta che servire insieme a un calice di Prosecco di Valdobbiadene extra dry, spumante morbido, dal bouquet di frutta bianca che sfuma piacevolmente sapido.

Valeria invece propone un Russian Caravan: tè dalla leggera affumicatura che ben si sposa col salmone.

9 pensieri su “Crostini di pane di segale col salmone affumicato

      1. Uhm, in effetti il ragionamento non fa una piega!
        Ovviamente il cibo servito sarà così sublime da superare la naturale riluttanza che avrà uno che ti odia!
        Sì, sì!
        Valeria 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...