Zabaione “Resuscita Morti”

Una piccola composizione in perfetto stile Halloween: un terreno brullo con un albero spettrale, una lapide antica e scolorita ed un fantasma che sorge da un liquido giallo e caldo.

Superata l’iniziale diffidenza, si scopre che tutto è commestibile ed anche goloso: allora perché non spezzare un ramo ed intingerlo in quello che è un rigenerante zabaione?
Oppure dare un morso allo spaventoso spirito?

La preparazione non è troppo laboriosa e potete decidere di saldare tra di loro i biscotti con del cioccolato fuso o della glassa reale, oppure di lasciarli appoggiati al bicchierino, pronti per essere mangiati.

Se tra i vostri ospiti ci sono anche bambini si potrebbe sostituire lo zabaione con una semplice crema inglese oppure con il Mulled Pear Juice, l’importante è che sia caldo e fumante.

Con questa delizia ho deciso di abbinare una tazza di Mamri Assam servito con zucchero e latte: forte, dolce e avvolgente.

Considerando la presenza del Marsala nella preparazione dello zabaione, Alba lo propone nella tipologia Dolce. E’ un vino liquoroso, ricco e di grande persistenza gusto-olfattiva.

Valeria

ZabaioneIngredienti:

per i biscotti chiari:

  • 200g di nocciole sgusciate e spellate
  • 200g di zucchero
  • 200g di farina
  • 1 albume montato a neve
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 4 chiodi di garofano polverizzati
  • vino marsala q.b.

per i biscotti scuri:

  • 50g di amaretti sbriciolati
  • 200g di savoiardi sbriciolati
  • 25g di cacao in polvere
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 125g di farina
  • 60g di fichi secchi
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 60g di mandorle (o anche pinoli o nocciole)
  • un pizzico di noce moscata
  • 3 albumi montati a neve
  • 60g di uvetta
  • 150g di zucchero
  • vino marsala q.b.

per lo zabaione:

  • 4 tuorli
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 4 mezzi gusci d’uovo di vino marsala

Preriscaldate il forno a 180°C.

Lavate perfettamente le uova che andrete ad usare.

Preparate i biscotti chiari: frantumate grossolanamente le nocciole ed unitele agli altri ingredienti secchi.
Unite l’albume montato, mescolando delicatamente, ed infine un cucchiaio alla volta di marsala fino a raggiungere una consistenza modellabile.
Formate con degli appositi stampini, o con le mani, delle lapidi e dei fantasmi stilizzati.
Rivestite una teglia con della carta da forno, adagiatevi sopra le lapidi e gli spiriti e infornate per circa 20-25 minuti o fino a quando non saranno gonfi e dorati.
Sfornate, mettete su una gratella a raffreddare e tenete da parte.

Preparate i biscotti scuri: tritate grossolanamente la frutta secca e quella a guscio.
Unite il trito agli altri ingredienti secchi.
Lentamente un po’ per volta incorporate al mix aromatico gli albumi montati.
Infine lavorate l’impasto incorporando, una alla volta, cucchiaiate di vino marsala, finché la consistenza non sarà modellabile.
Con questo impasto formate dei dischi, più o meno frastagliati, per il terreno e degli alberi scarni e spettrali.
Infornate su una teglia ricoperta di carta da forno per circa 9-12 minuti dividendo le basi dagli alberi in infornate diverse (tempi di cottura leggermente diversi).
Sfornate, mettete su una gratella a raffreddare e tenete da parte.

A questo punto potete “montare” la struttura saldando il tutto con del cioccolato o della glassa reale, oppure dividere i biscotti in vari gruppetti e preparare lo zabaione.

La preparazione dello zabaione è consigliabile farla poco prima del servizio, in quanto andrà servito caldo.

In un contenitore adatto alla bagnomaria, montare i tuorli con lo zucchero finché non saranno bianchi e spumosi.
Continuando a sbattere, aggiungete a filo il marsala dosato, tradizionalmente, usando un mezzo guscio delle uova che avete usato per preparare lo zabaione.

Portate il recipiente sul fuoco, alloggiandolo in uno più grande contenente acqua.
Continuando a mescolare con una frusta, cuocete la vostra crema a bagnomaria, finché non sarà raddoppiata di volume.
Non deve assolutamente bollire o impazzirebbe.

Alloggiate su ogni “terreno” un bicchierino, versateci una porzioncina di zabaione, appoggiate la lapide e l’albero ed infilate il fantasmino nella crema calda.

Servite. 🙂

3 pensieri su “Zabaione “Resuscita Morti”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...