Filetti di orata con contorno di crocchette di miglio

A volte capita che per intolleranze o altre malattie non si possano mangiare alcune cose, così si cerca sempre di palliare inventandosi nuove ricette o buttandosi sui cibi preferiti consentiti.

A mia madre piace molto il pesce ed oggi in suo onore le ho preparato un piatto forse non molto speziato, ma decisamente saporito e che incontra in pieno i suoi gusti.

Ho deciso di abbinarlo ad un tè verde giapponese semplice, senza tanti fronzoli e che esalta il gusto del pesce: un Sencha.

Alba propone in abbinamento un Riviera Ligure di Ponente Pigato vino bianco fresco, supportato da una buona componente di morbidezza e da una delicata scia sapida.

Valeria

filetti di orataIngredienti per le crocchette:

  • 2 bicchieri di miglio decorticato
  • 4 bicchieri di acqua bollente
  • sale
  • 4 cucchiai di farina di grano saraceno
  • 2 carote grattugiate
  • un mazzolino di prezzemolo
  • 1 cipollotto con la sua parte verde
  • una manciata di olive snocciolate (io ho usato una trentina di olive taggiasche)
  • 1 uovo
  • olio per friggere

Ingredienti per il filetto:

  • ½ Kg di filetti di orata con la loro pelle
  • 1L di acqua
  • 2 cucchiai di salsa tamari
  • prezzemolo
  • 1 cipollotto con la sua parte verde
  • sale
  • pepe
  • olio di semi di sesamo spremuto a freddo

Preparate le crocchette:
lavate in acqua corrente il miglio e poi tostatelo in una padella antiaderente.

Mettetelo in una pentola con il coperchio ed aggiungete l’acqua bollente opportunamente salata.

Coprite e lasciate cuocere per 20 minuti a fuoco lento senza mai alzare il coperchio. Terminato questo tempo spegnete il fuoco e lasciate riposare il miglio, senza alzare il coperchio, per ulteriori 10 minuti.

Nel frattempo preparate un battuto con le olive, la cipolla e il prezzemolo.

Sgranate il miglio cotto e conditelo con il battuto, le carote, la farina e l’uovo. All’occorrenza salate.

Impastate con le mani e formate delle palline compatte.

Mettete abbondante olio a scaldare in una padella dai bordi alti.

Friggete le crocchette poche alla volta (per non far abbassare di colpo la temperatura dell’olio) finché non saranno dorate. Scolatele con una schiumaiola e mettetele a perdere l’unto su della carta da cucina.

Preparate i filetti:
in una pesciera (o in una padella molto grande) mettete l’acqua, un rametto di prezzemolo e la parte verde del cipollotto. Aromatizzate il tutto con la salsa tamari.

La parte bianca del cipollotto, invece, la taglierete a julienne molto sottile.

Portate quasi a bollore il composto, abbassate la fiamma e adagiate nella grata della pesciera (o direttamente nel liquido) i filetti tenendo la pelle verso il basso. Distribuite sui filetti la julienne.

Cucinate regolando di pepe e sale (tenete conto che la salsa tamari darà già sapore) per circa 10 minuti.

Impiattate il filetto, scolato dal liquido, condendolo con un filo di olio di semi di sesamo e accompagnandolo alle crocchette di miglio.

One thought on “Filetti di orata con contorno di crocchette di miglio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...