Bliny al salmone

In questo periodo sto viaggiando molto in treno e l’altro giorno, mentre stavo tornando verso la Liguria, fuori dal finestrino invece della primavera c’era ancora l’inverno.

Tra il freddo e il paesaggio che cambiava la mia mente è volata a terre lontane, tra carovane che attraversano luoghi freddi e impervi per trasportare il tè.

Così mi sono “fermata” in Russia per gustare una tazza bollente di Russian Caravan e assaporare dei bliny al salmone: si sciolgono in bocca in un trionfo di sapore.

Alcuni aggiungono alla ricetta anche del caviale di salmone, ma nella mia idea di pausa del tè mi sembrava inappropriato.

Se invece preferite un buon calice di vino per rinfrancarvi, Alba propone in abbinamento un Alto Adige Riesling, vino di grande persistenza gusto-olfattiva dal gusto pieno, fresco, sapido e dotato di una buona componente pseudocalorica.

Valeria

Bliny al Salmone - foto di Gianluca Celea
Bliny al Salmone – foto di Gianluca Celea

Ingredienti:

  • 50gr di farina
  • 2 uova
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • la punta di un cucchiaino di sale
  • 120gr di latte
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 2 cucchiaini di olio + quello per ungere la padella
  • poco burro
  • 125 gr di smetana (panna acida)
  • salmone affumicato tagliato in fette sottili (circa 15 fette)
  • aneto fresco (in caso non se ne trovasse o non piacesse si può sostituire con del prezzemolo)

Preparate i bliny:

sbattete le uova con il latte. Aggiungete lo zucchero, il sale e il bicarbonato.
Incorporate poco alla volta la farina setacciata per non formare grumi. Aggiungete l’olio.
Infine dovrà risultare una pastella simile a quella delle crepes.

Lasciate riposare per circa mezz’ora.

Ungete leggermente una padella per crepes o simile e fatela scaldare.
Un accorgimento: imbevete della carta da cucina con un po’ d’olio (come si fa con il cotone ed il disinfettante) ed usatela per ungere la padella, ricordandosi di farlo sempre tra una preparazione e l’altra.

Con movimenti rapidi prelevate con un mestolino una porzione di pastella, colatela sulla padella e muovete quest’ultima in modo che il liquido si distribuisca uniformemente.

Quando vedrete formarsi delle bolle sulla superficie, rigirate il blin e fatelo dorare anche sull’altro lato.

Togliete questa sorta di crepe dalla padella ed adagiatela su un piatto riscaldato, spennellandola con pochissimo burro.

Continuate fino a finire tutta la pastella.

Tritate finemente l’aneto e mettetelo in una ciotolina pronto all’uso.

Componete i bliny: vi consiglio di lavorare su un tavolo o una superficie ampia, in modo da avere tutti gli ingredienti a portata di mano.
Prendete una crepe, spalmate la superficie interna con della panna acida, adagiateci due fette di salmone e spolverizzate di aneto.

Arrotolate fermamente il blin e tagliatelo a metà.

Con queste dosi si produrranno circa 14 bliny.

One thought on “Bliny al salmone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...