“Una promessa è una promessa!”

CSW57-In-FocusL’8 Marzo è stata la Giornata Internazionale della Donna.

Nel 2013 l’ONU ha dedicato questo periodo all’eliminazione e la prevenzione di tutte le forme di violenza contro le donne e le fanciulle.
I dati sono da guerra: si stima che fino a sette donne su dieci nel mondo saranno picchiate, violentate, abusate o mutilate nella loro vita – e la maggior parte di queste violenze avviene nelle relazioni intime.

La lotta per i diritti della donna va avanti ormai da anni, ma a questo punto è ora di dire: “Una promessa è una promessa: STOP alla violenza contro le donne!”

Il biscotto del mio esordio in Passioni da Bere è dedicato a questa iniziativa: rosso, leggero, dolce e dalla scritta inconfondibile.

Ho scelto un tè che non coprisse il gusto delicato, un tè “comune”, semplice, magari equo-solidale, un abbraccio caldo da qualcuno che si dà per scontato: il Bancha.

Alba invece propone un vino in grado di creare un’armonia delicata che sposi con gentilezza l’aromaticità dei biscotti: Alto Adige Moscato Giallo (GoldMuskateller) Dolce.

Valeria

Una promessa è una promessa
Una promessa è una promessa

Ingredienti:

60gr di barbabietola rossa cotta
60gr di mela
70gr di burro
30gr di olio di semi di girasole
100gr di zucchero
300gr di farina
10gr di lievito per dolci
un pizzico di sale
100gr di cioccolato bianco

Frullate la barbabietola e la mela, precedentemente pulita, con l’olio fino ad ottenere una crema.
Lavorate il burro con lo zucchero senza scaldarlo.
Fate assorbire la crema di barbabietola gradualmente, poi unite il composto di farina, lavorando l’impasto solo il tempo necessario per amalgamare gli ingredienti.
L’impasto sarà di un rosso intenso. Formate un panetto, avvolgetelo nel cellophane e ponetelo in frigo per circa 1 ora.

Preriscaldate il forno a 180°C.

Passato il tempo stendete la pasta, che risulterà piuttosto morbida, su un piano infarinato e ricavatene degli esagoni.
I biscotti andranno cotti sul ripiano medio, adagiati leggermente distanziati su una teglia rivestita di carta da forno per 9-10 minuti.

Teneteli bene d’occhio perché tendono a seccarsi molto velocemente.

Sfornateli e lasciateli raffreddare completamente su una gratella.

Sciogliete e temperate il cioccolato bianco fino a che non abbia una consistenza cremosa. Inseritelo in una siringa o in una sac à poche con beccuccio liscio (meglio se da scrittura) e velocemente scrivete sui vostri biscotti la parola STOP.

Aspettate che il cioccolato solidifichi e poi gustate! 😉

Un pensiero su ““Una promessa è una promessa!”

  1. i biscottini sono buonissimi….anche se stupisce che un ingrediente come la barbabietola, dal gusto forte, non si senta nell’impasto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...